IL VIDEO

METRO NEW YORK DERAGLIA NEL BRONX, 4 MORTI

I FERITI SONO 67, DI CUI 11 IN CONDIZIONI CRITICHE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2574





NEW YORK. Quattro morti e 67 feriti, di cui 11 in condizioni critiche, è il tragico bilancio di uno spettacolare deragliamento di un treno a New York, nel Bronx, nelle prime ore di domenica. Ancora sconosciute le cause, ma si esclude un atto di terrorismo. «E' una situazione tragica», ha affermato il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, accorso immediatamente sul posto, dove i soccorritori, anche subacquei, continuano a perlustrare l'area. Sul treno c'erano circa 100 persone e se il deragliamento fosse avvenuto in un giorno lavorativo e non di domenica "sarebbe stato un disastro", ha commentato Salvatore Cassano, commissario del Fire Department.
La linea Metro-North è infatti la seconda più trafficata d'America, e proprio negli ultimi mesi è stata oggetto di forti critiche per i numerosi incidenti che si sono verificati: nella stessa area del deragliamento odierno, un treno merci che trasportava spazzatura è uscito dai binari in luglio. In settembre il servizio Metro-North è stato sospeso per 12 giorni a causa di un cavo di alimentazione caduto. Nel mirino delle critiche i binari vecchi e che richiedono una maggiore manutenzione.
Il treno deragliato, un Bombardier, è partito alle 5.54 del mattino da Poughkeepsie e sarebbe dovuto arrivare a New York, nella stazione di Grand Central, alle 7.43. Intorno alle 7, invece, si è verificato l'incidente. Massicci i soccorsi dispiegati, con oltre 130 pompieri impegnati. Le ricostruzioni iniziali lasciavano intravedere una situazione ancora peggiore, con alcuni vagoni - avevano riferito i primi testimoni oculari - in acqua.