SERIE B

Virtus Lanciano. Baroni e gli esami che non finiscono mai: «con l'Empoli grandi motivazioni»

Il tecnico dei frentani come al solito non guarda la classifica: «i conti alla fine

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1984





LANCIANO. Ripresa degli allenamenti per la Virtus Lanciano in un clima disteso e rilassato nonostante il rocambolesco pareggio interno di sabato col Siena. I frentani avrebbero meritato sicuramente i 3 punti per le occasioni da gol create e per il gioco espresso, ma alla fine dei giochi l'1-1 non è da buttare come ha sottolineato in conferenza stampa mister Baroni: «abbiamo analizzato tutti insieme la partita col Siena ed a bocce ferme posso dire con certezza che si è trattato di una delle migliori prestazioni quest'anno del Lanciano. Cerchiamo di migliorare le cose che ancora non vanno e prepariamoci al meglio per il match di domenica».
Avversario sarà l'Empoli, seconda forza del campionato, che dopo l'assalto fallito al primo posto lunedì con la sconfitta di Terni cercherà il pronto riscatto proprio con i toscani: «ho visto la partita ma è chiaro che la gara che ha fatto l'Empoli non sarà la stessa che farà contro di noi domenica, anche perché giocheranno in casa davanti al proprio pubblico».
«Tutte le partite sono difficili» – prosegue Baroni – «quindi giocare con l'Empoli, col Palermo o con qualche altra squadra non fa molta differenza. Ben vengano queste gare perché ci danno motivazioni e voglia di affrontare squadre blasonate dal passato e dal presente importante».
Sulla classifica: «possiamo ancora crescere ma dobbiamo guardare soltanto al presente. Ho insistito molto con i ragazzi su questo fatto, bisogna pensare solo di partita in partita, poi i conti si faranno alla fine». 

In vista del match con i toscani una buona ed una brutta notizia per Marco Baroni, che ritrova Falcinelli al centro dell'attacco ma perde Filippo De Col, convocato nella Nazionale Under 20 azzurra. Il terzino a meno di grandi sorprese verrà rimpiazzato da Aquilanti come già successo a Novara (gara a dire il vero sfortunata per i 2 con De Col infortunato dopo pochi minuti di gioco ed Aquilanti espulso dopo essere subentrato al suo posto, ndr).
Il rientro di Falcinelli potrebbe far scivolare nuovamente in panchina Plasmati, utilissimo alla causa rossonera ed autore col Siena di un gol e di una prova eccellente: «per me Plasmati non è affatto una sorpresa. Vediamo domenica quale sarà la formazione. È difficile lasciar fuori ogni giornata giocatori importanti e volenterosi. Plasmati è sempre stato pronto ed ha fatto sempre bene anche se schierato solo 5 minuti. La panchina lunga è una risorsa in più per questo Lanciano».
«L'assenza di De Col?» – chiude il tecnico dei rossoneri – «abbiamo diversi elementi validi che possono sostituirlo. Aquilanti, Germano ecc. Non sono affatto preoccupato».
Intanto i tifosi rossoneri preparano un vero e proprio esodo per Empoli. Previsti infatti centinaia di sostenitori frentani nel settore ospiti del Castellani, approfittando anche del giorno festivo domenicale. Costo del tagliando 10,00 euro compreso diritti prevendita. 

Andrea Sacchini