SERIE B

Virtus Lanciano. Il rammarico di Baroni è grande: «dovevamo chiudere prima la gara»

Plasmati guarda il bicchiere mezzo pieno: «lasceremo pochi punti per strada...»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1848







LANCIANO. Settimana non facile per la Virtus Lanciano con il tecnico Marco Baroni che dovrà lavorare soprattutto sulla testa dei propri giocatori dopo il pareggio immeritato di sabato al Biondi contro il Siena. Alla vigilia i rossoneri avrebbero potuto anche firmare per un pari al cospetto di una delle formazioni meglio attrezzate per il salto di categoria, ma per l'andamento della gara l'1-1 va strettissimo. Il Lanciano ha creato un gran numero di occasioni da rete per chiudere la partita sul 2-0 ed un po' per sfortuna ed un po' per mancanza di cattiveria e precisione sotto porta alla fine si è dovuto accontentare di un solo punto.
La gemma di Rosina non ha comunque cancellato l'ennesimo pomeriggio positivo della Virtus, come ha commentato proprio Marco Baroni: «una gemma di Rosina ha un po' rovinato il nostro pomeriggio ed è stato un peccato perché i ragazzi meritavamo ampiamente questa vittoria. Abbiamo approcciato bene la gara e rischiato poco, poi davanti ad una giocata di gran classe come quella di Rosina c'è ben poco da fare».
«Il rammarico è quello di non aver chiuso prima la gara» – prosegue Baroni – «perché occasioni buone ne abbiamo create ed anche tante. Ora ripartiamo da questo pareggio e va bene così anche perché guardo la prestazione ed è stata una delle migliori viste quest'anno».
Rammarico anche per Gianvito Plasmati, il cui gol non ha permesso alla Virtus di guadagnare 3 punti importanti in classifica: «non sempre le prestazioni ottime bastano per vincere. Noi siamo soddisfatti della prova ma il rammarico per il risultato è grande. Continuando però con questo atteggiamento lasceremo pochi punti per strada».
«Peccato per le occasioni da gol create» – chiude l'attaccante frentano – «potevamo chiudere prima la gara. Ora guardiamo avanti partita per partita. Non siamo primi per caso e vogliamo rimanere lì il più a lungo possibile, senza dimenticare che il nostro obbiettivo resta una salvezza più tranquilla possibile».
Domenica prossima scontro diretto di altissima classifica con l'Empoli, che in caso di vittoria nel posticipo di stasera alle 20,30 in casa della Ternana scavalcherebbe proprio i rossoneri al primo posto.
Andrea Sacchini