IL VIDEO

PAPA FRANCESCO E L’APPELLO PER NOEMI: «PREGHIAMO INSIEME, È UNA DI NOI»

Ieri la preghiera di 50 mila fedeli in piazza San Pietro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6166




ROMA. «Mi permetto di chiedervi un atto di carità… state tranquilli che non si farà la raccolta di soldi, ironizza papa Francesco».
E’ con una battuta ironica che ieri mattina il pontefice ha raccontato ad una piazza gremita di fedeli (come ogni mercoledì) la storia di Noemi, la bambina di Guardiagrele affetta dalla Sma 1. I genitori della piccola vorrebbero per lei le cure con il metodo Stamina ma i giudici di Chieti per due volte hanno detto no alle infusioni che fanno discutere tutta Italia.
Ieri i genitori sono stati accolti in Vaticano: hanno incontrato il papa, hanno pranzato con lui e hanno anche pernottato a Santa Marta.
«Vi chiedo un atto di carità», ha detto il papa ai 50 mila fedeli. «Prima di venire in piazza ho incontrato una bambina di un anno e mezzo. Si chiama Noemi, ha una malattia gravissima, il suo papà e la sua mamma pregano e chiedono al signore la salute di questa bella bambina… sorrideva poveretta. Facciamo un atto di amore, noi non la conosciamo ma è una bambina battezzata, è una di noi. Facciamo un atto d’amore per lei, in silenzio prima chiediamo al signore che l’aiuti in questo momento e le dia la salute».
Piazza San Pietro si stringe in un silenzio surreale per 60 secondi. Poi parte la preghiera.