SERIE B

Pescara Calcio. Quando andare in vantaggio è un “problema”. Balzano: «serve attenzione»

Biancazzurri da record anche nelle statistiche dei gol subiti nel secondo tempo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2089




PESCARA. Che l'inizio di stagione del Pescara sia stato ben al di sotto delle più negative aspettative è ormai un dato di fatto. Settimanalmente le statistiche diffuse dalla Panini Digital delineano un quadro tutt'altro che roseo stando ai numeri, con i biancazzurri che si confermano ai primi posti in alcune categorie come superiorità territoriale, tiri, possesso palla e palloni giocati ma soltanto al sedicesimo posto nella graduatoria che conta davvero con 12 punti in 12 giornate.
Il dato però che più preoccupa Pasquale Marino è l'assoluta incapacità della squadra di saper gestire il vantaggio. In ben sei occasioni infatti (Trapani, Crotone, Avellino, Varese, Spezia ed ultimo il Brescia, ndr) il Pescara dopo essere passato a condurre il risultato ha subito la rimonta e non è mai riuscito a portare a casa l'intera posta in palio. I biancazzurri figurano anche in testa nella classifica dei gol subiti, ben 11 ed addirittura 9 nell'ultima mezz'ora di gioco. Soltanto Juve Stabia con 14 e Reggina e Crotone con 13 hanno saputo fare peggio in questo primo quarto di campionato.
Numeri impietosi che impongono una seria riflessione sulla tenuta atletica della squadra lungo l'arco dei novanta minuti di gara.
«Non è una questione fisica» – ha raccontato Antonio Balzano – «anche perché abbiamo retto tutta la gara. Non penso sia una questione tattica, anche perché negli ultimi minuti col Brescia è stata solo una questione di attenzione. Dovevamo far girare meglio la palla».
Brucia ancora il pareggio subito all'ultimo minuto di recupero col Brescia: «abbiamo fatto una grande gara ed è stato un peccato non aver conquistato l'intera posta in palio. Siamo molto dispiaciuti anche perché bisognerebbe stare più attenti soprattutto negli ultimi minuti. Pareggiare una gara così è peggio di una sconfitta. Deve servirci da lezione. Ora pensiamo alla Cittadella, dobbiamo vincere a tutti i costi».
«Loro sono una squadra molto organizzata» – chiude Balzano – «e da anni sono in Serie B. Dobbiamo fare una grande partita anche perché la vittoria ci serve a tutti i costi».
Ieri intanto il giudice sportivo non ha squalificato giocatori del Pescara. Out però per la sfida di sabato il veneto Pellizzer.
Nell'allenamento di ieri è tornato a correre Sforzini. Ha lavorato regolarmente Nielsen. Lavoro personalizzato per Pelizzoli mentre Capuano e Piscitella hanno svolto programma riabilitativo. Terapie per Schiavi. Oggi allenamento a San Giovanni Teatino in mattinata.
Andrea Sacchini