SERIE B

Babacar spezza l'incantesimo della Virtus Lanciano. Il Modena vince 1-0

Gol partita viziato da un netto fuorigioco. Frentani ancora primi in classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2958








MODENA. Un gol di Babacar al 40esimo del primo tempo interrompe l'imbattibilità in campionato della Virtus Lanciano e regala 3 punti preziosi al Modena.
Giornata poco felice per i rossoneri, che nonostante il ko riescono comunque a difendere e mantenere la testa della classifica visto i pareggi di Empoli e Cesena.
Risultato che ha premiato oltremodo un Modena abile nel coprire ogni varco e nello sfruttare l'unica vera palla gol creata in novanta minuti di gioco equilibrati. Risultato viziato da episodi tutti contrari alla Virtus, che ha avuto parecchio da recriminare sul gol partita di Babacar viziato sia da un tocco di mani sia da una netta posizione di fuorigioco.
Al di là dell'errore arbitrale, il Lanciano non ha brillato come al solito creando in poche occasioni i presupposti per il gol.
Avvio di gara equilibrato. Al sesto la prima conclusione verso lo specchio della porta è del Lanciano con Mammarella, che sugli sviluppi del solito calcio da fermo conclude troppo debole tra le braccia di Pinsoglio.
Risposta del Modena al 13esimo con Babacar, che dal limite costringe Sepe al primo difficile intervento della partita.
Al 26esimo ottimo spunto di Garofalo e palla nel mezzo per la testa di Babacar che colpisce malamente sul fondo.
Al 34esimo la prima vera chance per la Virtus. Progressione irresistibile di Piccolo che dai 25 metri prova la battuta a rete: parata non facile di Pinsoglio in angolo.
Al 40esimo il vantaggio del Modena. Calcio piazzato di Garofalo nel mezzo per Babacar che, in netta posizione di fuorigioco e con un tocco di braccio galeotto, sfrutta l'errore in marcatura di Minotti ed in tempi fredda Sepe.
Al 45esimo altra travolgente discesa di Piccolo sulla destra ed assist basso al bacio per Thiam la cui conclusione all'altezza dell'area piccola viene ribattuta in corner.
Nel primo dei 2 minuti di recupero fuga di Mazzarani e tiro dal limite troppo debole e centrale tra le braccia di Sepe.
Nella ripresa al quarto minuto colpo di testa impreciso di Troest. Risposta dei canarini dieci minuti più tardi con Bianchi in area che non inquadra lo specchio della porta.
Al 21esimo sugli sviluppi di un corner Piccolo carica il destro con pallone che termina alle stelle.
Al minuto 27 Piccolo, il migliore in campo, rientra sul destro e costringe Molina ad immolarsi all'altezza dell'area piccola.
Al 28esimo Mammarella su calcio di punizione dal limite costringe Pinsoglio a liberare con i pugni l'area.
Al 34esimo Molina al limite per Babacar che col destro manda abbondantemente a lato della porta di Sepe.
Al 35esimo protagonisti nella Virtus Lanciano i neo-entrati Gatto e Plasmati. Cross dell'esterno per la testa di Plasmati che non è riuscito di testa a dare forza e precisione alla sfera.
Al 40esimo clamorosa chance per il pari del Lanciano. Falcinelli serve con un attimo di ritardo Plasmati tutto solo nel mezzo che viene anticipato da un difensore in corner.
Due minuti dopo contropiede fulminante di Babacar che in mezzo a cinque difensori sfinito tira debolmente tra le braccia di Sepe.
Al 45esimo tiro forte di Dalla Bona sul quale fa buona guardia l'estremo difensore dei frentani.
Nel finale tanti palloni buttati nel mezzo ma nessuna nitida palla gol creata dall'undici di Baroni, che incappa nella prima sconfitta stagionale in Serie B.
Sabato prossimo il Lanciano torna al Biondi per ospitare il Siena.

TABELLINO

MODENA (3-5-2): Pinsoglio; Cionek (41'st Potenza), Gozzi, Manfrin; Molina, Bianchi, Dalla Bona, Signori, Garofalo; Mazzarani, Babacar (43'st Mangni). A disposizione: Manfredini, Calapai, Minarini, Nardini, Surraco, Bruno, Bellomi. Allenatore: Novellino.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Sepe; De Col (35'st Gatto), Amenta, Troest, Mammarella; Buchel, Minotti (23'st Di Cecco), Casarini; Piccolo (35'st Plasmati), Falcinelli, Thiam. A disposizione: Casadei, Aquilanti, Vastola, Paghera, Turchi, Germano. Allenatore: Baroni.
ARBITRO: Filippo Melchiori della sezione di Ferrara. 

Andrea Sacchini