SERIE B

Pescara Calcio. Politano guida la riscossa dei giovani: «è arrivato il momento di reagire»

L'esterno destro si candida per una maglia da titolare: «sfruttare ogni occasione»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2418



PESCARA. Ieri doppia seduta di allenamento per il Pescara allo stadio Valle Anzuca di Francavilla al Mare. Poche notizie positive dagli infortunati Capuano e Piscitella che hanno svolto solamente terapie. Lavoro differenziato invece per Pelizzoli, che verrà nuovamente sostituito da Belardi, Nielsen e Maniero. L'attaccante biancazzurro è rimasto ai box per un affaticamento muscolare ma non dovrebbe essere in dubbio per venerdì.
Fermo anche Cosic, che nel tardo pomeriggio di ieri è stato sottoposto a risonanza magnetica per verificare le condizioni del ginocchio. Per oggi è prevista la risposta col giocatore, uscito dolorante al termine del primo tempo di Reggio Calabria, che difficilmente sarà a disposizione contro le rondinelle.
Marino a meno di clamorose sorprese dovrebbe confermare la stessa formazione che ha vinto nella tana della Reggina. Panchina dunque per Maniero e Cutolo e largo nuovamente agli esterni d'attacco Ragusa e Politano. Quest'ultimo ha garantito buona efficacia offensiva e discreta copertura degli spazi in fase di non possesso del pallone: sono contento di aver potuto dare il mio contributo alla squadra sin dall'inizio: «certo, non eravamo partiti benissimo, ma la forza di questa squadra è proprio nell'essere un gruppo solido. Era arrivato il momento di reagire e abbiamo continuato a dare il massimo con convinzione e finalmente la ruota ha girato favorevolmente anche dalla parte nostra».

«In qualsiasi ruolo mi dovesse impiegare l'allenatore cercherei di sfruttare al meglio ogni occasione» – prosegue l'esterno biancazzurro, che a Reggio Calabria si è trovato benissimo a giocare nel fronte destro dell'attacco – «rimane il fatto che l'esterno destro è il ruolo a me più consono in quanto sono cresciuto in questa posizione, ma anche a sinistra, essenso un mancino mi trovo bene».
Giovane e con tanta voglia di arrivare lontano, Politano parla del suo futuro da protagonista in biancazzurro: «sono un ragazzo giovane, ho tanto da imparare e tanto da dare, credo che l'esperienza e l'allenamento tiranno fuori il meglio da qualsiasi calciatore e quindi credo che l'importante sia l'impegno e il sudore e il massimo arriverà».
Oggi doppia seduta di allenamento sempre al Valle Anzuca di Francavilla.
Andrea Sacchini