SERIE B

Pescara Calcio. Col Brescia spazio ancora alla linea verde? Marino: «mai sentito in discussione»

Per i biancazzurri potrebbe iniziare un nuovo campionato: «ora dipende da noi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3071


PESCARA. Inizia a convincere il nuovo Pescara di Pasquale Marino, schierato a Reggio Calabria con un 3-4-3 più solido e quadrato, che ha giovato delle presenze dal primo minuto di alcuni giovani di valore che fin'ora avevano trovato poco spazio in campionato. Ragusa (impiegato spesso e volentieri fuori ruolo a centrocampo, ndr) e Politano non hanno fatto rimpiangere Cutolo, apparso ben lontano dalla migliore condizione nelle ultime uscite.
Lo stesso Maniero da terminale offensivo, ben supportato dai compagni di reparto, si è mosso bene dimostrando coi fatti di aver giovato e non poco delle panchine dell'ultimo periodo.
In vista di Brescia fiducia ancora al Pescara dei giovani, con Cutolo e Maniero almeno inizialmente in panchina: «i giocatori scesi in campo hanno risposto bene. Cutolo e Maniero però sono fondamentali per nostro progetto tecnico e sono due giocatori molto importanti per questo Pescara».
«A Reggio Calabria era importante soprattutto non perdere» – prosegue Marino – «dopo un primo tempo equilibrato nel quale siamo stati molto sfortunati, nella ripresa c'è stata una reazione importante. Ci abbiamo creduto ed abbiamo continuato a giocare. Poi nel finale abbiamo un po' sofferto ma era normale per l'importanza della posta in palio e per il fatto che la vittoria mancava da ormai troppo tempo. Sono contento per la squadra e soprattutto per i tifosi».
Tre punti per il morale che hanno anche salvato la panchina proprio di Marino: «io ringrazio i dirigenti che non mi hanno fatto sentire in discussione e mi hanno fatto sempre lavorare tranquillamente. Loro durante la settimana hanno fatto sentire la loro vicinanza, dimostrandomi che ciò che si è sentito all'esterno non è stato affatto vero. Non ho mai sentito sfiducia nei miei confronti da parte della società».

La rincorsa del Pescara a zone più tranquille di classifica potrebbe iniziare proprio dal successo prezioso ottenuto in Calabria: «ora tutto dipende da noi. Dobbiamo dare continuità al risultato ed a quello di buono fatto vedere a Reggio Calabria. Dobbiamo limitare il più possibile gli errori che ci sono fin'ora costati parecchi punti. Possiamo risalire la china, pensiamo a ripetere questa prestazione anche venerdì col Brescia».
La squadra intanto dopo il riposo domenicale riprenderà gli allenamenti questa mattina a Francavilla al Mare in vista del match di venerdì allo stadio Adriatico con il Brescia dell'ex Cristiano Bergodi. Da valutare attentamente le condizioni di Cosic, uscito anzitempo a Reggio Calabria per una distorsione al ginocchio. Capuano, Piscitella, Nielsen e Pelizzoli continuano il programma personale di riabilitazione.

Andrea Sacchini