CALCIO

2°Div/B. Delusione Chieti. All'Angelini il Messina strappa l'1-1. Robertiello para un rigore

Buon primo tempo dei teatini poi il crollo nella ripresa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1752





CHIETI. Delude il Chieti che all'Angelini non va oltre l'1-1 contro il Messina. Vantaggio degli abruzzesi al minuto 45 del primo tempo con Guidone. Pareggio nella ripresa al 37esimo con Chiaria.
Pareggio giusto per i valori tecnici espressi in campo, con il Chieti autore di un buon primo tempo e di una ripresa ben al di sotto delle aspettative. Messina che non ha rubato nulla ed ha approfittato del calo fisico e degli errori dei teatini, che tra l'altro hanno costruito poco o nulla dalle parti di Lagomarsini.
Protagonista assoluto il portiere del Chieti Robertiello, che ad una manciata di minuti dalla fine ha evitato la sconfitta dei suoi neutralizzando un calcio di rigore.
Buon Chieti in avvio di gara. All'ottavo minuto Cinque serve in profondità Guidone che tutto solo davanti a Lagomarsini spara malamente addosso al portiere. Prima risposta del Messina al 17esimo con una pregevole conclusione dalla distanza di Costa Ferreira che costringe Robertiello alla bella parata.
Torna a farsi vivo il Chieti al 20esimo sempre con Guidone, il cui tiro nel cuore dell'area di rigore termina tra le braccia di Lagomarsini.
Un minuto dopo colpo di testa di Cinque che esalta i riflessi del portiere siciliano. Al 25esimo Berardino da buona posizione spara sull'esterno della rete.
Al 45esimo il vantaggio meritato dei neroverdi. Per fallo in area su Guidone, calcio di rigore. Dal dischetto l'attaccante del Chieti insacca.
Nella ripresa ci si aspetta un Chieti battagliero e pronto in contropiede ad infilare il Messina, ma invece sono proprio i siciliani che più volte vanno vicini al gol, rischiando poco sui contropiedi degli abruzzesi.
All'ottavo Costa Ferreira dal limite sfiora la traversa. Al 34esimo Guadalupi da posizione più che privilegiata chiama Robertiello agli straordinari. È il preludio del gol che arriva al 37esimo. Chiaria tutto solo controlla un buon pallone e supera senza problemi Robertiello.
Chieti in bambola e 2 minuti dopo ecco l'episodio che erge Robertiello a protagonista assoluto dell'incontro. Per fallo su Costa Ferreira l'arbitro Boggi di Salerno concede il rigore al Messina. Dagli undici metri però il numero uno neroverde ipnotizza Corona ed inchioda il risultato sull'1-1.
Nel finale Messina nuovamente vicina al colpaccio con Chiaria. Al 48esimo espulso De Bode per un brutto fallo su Cinque.
Punto che purtroppo vale poco in termini di classifica per i neroverdi, undicesimi in classifica a 2 punti dalla salvezza diretta ma in bilico tra la zona play-out e la retrocessione. Domenica per i neroverdi trasferta difficile sul campo del Sorrento.

TABELLINO
CHIETI (4-3-3): Robertiello; Di Filippo, Terrenzio, Daleno, Turi (12'st Dascoli); Guitto (21'st De Stefano), De Giorgi, Borgese (28'st Della Penna); Cinque, Guidone, Berardino. A disposizione: Gallinetta, La Selva, Di Properzio, Gaeta. Allenatore: Di Meo.
MESSINA (5-3-2): Lagomarsini; Guerriera, De Bode, Ignoffo, Scoponi (1'st Corona), Cucinotta; Bucolo, Guadalupi, Piovi (1'st Quintoni); Chiaria, Costa Ferreira. A disposizione: Iuliano, Caldore, Simonetti, Gherardi, Lasagna. Allenatore: Catalano.
ARBITRO: Boggi della sezione di Salerno. Presenti sugli spalti circa 1.500 spettatori.

Andrea Sacchini