SERIE B

Pescara Calcio. Si blocca anche Balzano. Sotto accusa la preparazione atletica

Castori: «voglio lasciare il segno già venerdì col Pescara»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2760

PESCARA. Anche in ritiro con allenamenti al Valle Anzuca di Francavilla al Mare il Pescara continua a perdere pezzi. Alle indisponibilità di Pelizzoli, Capuano, Nielsen e Sforzini, si sono aggiunti anche Frascatore (per un guaio alla caviglia accusato nell'allenamento di lunedì, ndr) e Balzano, bloccatosi ieri per un risentimento alla coscia sinistra. Un guaio muscolare che dovrà essere valutato nei prossimi giorni, con l'esterno che rischia seriamente di saltare l'importante gara di venerdì in casa della Reggina.
Sotto accusa a questo punto, oltre alle discutibili scelte estive della società e l'incapacità alle volte del tecnico di leggere la gara in corso d'opera con sostituzioni tardive e poco incisive, anche la preparazione atletica, con i biancazzurri che da inizio stagione hanno subito una serie interminabile di infortuni. Ai tanti guai fisici poi si aggiunge una condizione atletica preoccupante che non consente alla squadra di giocare e correre per più di 60 minuti a buoni livelli. Marino ed il suo staff non hanno tutte le colpe del caso, considerato anche il fatto che il Pescara in questi mesi è stato costretto a cambiare più volte sede degli allenamenti, in attesa del nuovo centro sportivo promesso dal patron Daniele Sebastiani.
Oggi allenamento pomeridiano sempre al Valle Anzuca di Francavilla al Mare, prima di rientrare in hotel a Dragonara per proseguire con il ritiro in loco.
Intanto in casa Reggina primo allenamento per il neo-tecnico Fabrizio Castori, subentrato in settimana all'esonerato Gianluca Atzori. Fotografie di rito e presentazione alla stampa al termine dell'allenamento: «voglio un calcio aggressivo ed intenso già venerdì con il Pescara. Pensiamo a raddrizzare la classifica, voglio lasciare il segno sin dalla mia partita in panchina».
Castori in allenamento ha provato il 4-3-1-2 con Sbaffo trequartista alle spalle del tandem Cocco-Di Michele.
Andrea Sacchini