2°Div/B. Nel derby la festa è solo del Teramo. Casolla-Pacini: Chieti al tappeto 2-0

I neroverdi non sfigurano per quasi 70 minuti, poi il crollo nel finale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1276


TERAMO. Al termine di 90 minuti intensi sotto il profilo dell'impegno e dell'agonismo, è il Teramo a far suo il derby avendo la meglio nel finale sul Chieti per 2-0. Gol nella ripresa di Casolla e Pacini rispettivamente al 28esimo e 45esimo minuto.
Successo tutto sommato meritato dei biancorossi, che hanno avuto però parecchie difficoltà a superare la resistenza di un Chieti che non ha affatto demeritato, che ha pagato però a caro prezzo disattenzioni difensive ed un calo netto negli ultimi 20 minuti di gara.
Vittoria preziosissima l'undici di Vivarini, ancora imbattuto e sempre più vicino alla salvezza, che alla fine di questo strano campionato vorrà dire promozione nella Serie C unica 2014/2015.
Per il Chieti tanti rimpianti e la certezza di essere comunque una squadra attrezzata per centrare almeno i play-out.
In avvio di gara subito Chieti pericoloso con Berardino che dalla lunghissima distanza al 19esimo non sorprende l'attento Serraiocco. Un minuto dopo la prima vera chance per il Teramo con Bernardo, che da buona posizione calcia troppo debole tra le braccia di Robertiello.
Portiere neroverde protagonista anche al 25esimo con 2 splendide parate su altrettanti tentativi pericolosi di Bernardo e Pacini.
Al 44esimo la ghiotta chance per l'1-0 è per il Chieti con Guidone, che in piena area di rigore impatta troppo debolmente con la sfera.
Botta e risposta nella ripresa a cavallo del quarto d'ora. Prima Chieti vicinissimo al gol con un colpo di testa di Dascoli sugli viluppi di un corner con pallone sul fondo di pochissimo. Poi Teramo con un velenoso tentativo di Bernardo che non sorprende Robertiello.
Al 28esimo il vantaggio del Teramo. Calcio d'angolo di Dimas per la testa di Casolla che da 2 passi in mischia non sbaglia: 1-0.
Al 40esimo palla del 2-0 sui piedi di Petrella che a botta sicura viene murato da Terrenzio. Poi ecco il Chieti al 42esimo con un tiro di Elia che termina alto non di molto.
Al primo di recupero il raddoppio del Teramo è di Pacini che in contropiede servito da un compagno elude l'uscita del portiere ed insacca. Non succede nulla del finale.
Con questa vittoria il Teramo è salito a quota 18 in classifica. Fermo a nove punti invece il Chieti in piena zona retrocessione.
Domenica Melfi-Teramo per mantenere l'imbattibilità e Chieti-Messina per il pronto riscatto.

TABELLINO
TERAMO (4-2-3-1): Serraiocco; Scipioni, Speranza, Caidi, Gregorio; Lulli, Pacini; Casolla (29'st Petrella), Di Paolantonio (17'st Sassano), Dimas (34'st Patierno); Bernardo. A disposizione: Narduzzo, Arcuri, Cenciarelli, Gaeta. Allenatore: Vivarini.
CHIETI (4-3-3): Robertiello; Bagaglini, Terrenzio, Dascoli, Turi (32'st Gaeta); Berardino, De Giorgi, Di Filippo; De Stefano (14'st Rossi), Guidone (32'st Elia), Cinque. A disposizione: Gallinetta, Perfetti, Di Properzio, Guitto. Allenatore: Di Meo.
ARBITRO: Verdenelli della sezione di Foligno.
Andrea Sacchini