SERIE B

Virtus Lanciano. Altra settimana da capolista. Baroni: «ora nessuno ci sottovaluterà»

Il tecnico dei frentani guarda alla gara di sabato a Crotone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1803



LANCIANO. La Virtus Lanciano ancora imbattuta in campionato ed un record dopo l'altro per la storia del club, prosegue gli allenamenti in vista della trasferta di sabato sul campo del Crotone. Ottime notizie per il tecnico Marco Baroni che avrà a disposizione l'intera rosa, compreso Thiam ed Aquilanti, rientrati dalla squalifica e De Col, che ormai ha pienamente recuperato dagli acciacchi fisici della settimana scorsa. In dubbio i soli Fofana per un problema tendineo e Vastola (caviglia, ndr).
Dopo l'allenamento pomeridiano al Memmo, il tecnico Marco Baroni ha parlato come di consueto del momento dei suoi: abbiamo analizzato errori e pregi della nostra prova con la Ternana e studiato contromosse. Abbiamo disputato un primo tempo non brutto ma la Ternana ha esercitato una pressione importante. Se però togliamo la distrazione sul gol, era una partita molto in equilibrio con alcune nostre occasioni importanti su azione e su calcio piazzato.
«Ho grande fiducia e stima nei miei calciatori» – prosegue Baroni – «e dobbiamo lavorare cercando di migliorare. Sono tante partite che stiamo facendo bene e vogliamo provare a mantenere questo ritmo. Sarà molto difficile anche perché le squadre che affronteranno il Lanciano non verranno più come prima e faranno di tutto per vincere senza commettere l'errore di sottovalutarci. Dovremo superare questa difficoltà perché una squadra che gioca con la prima in classifica mette in campo sempre qualcosa di più».
La maggior parte dei gol del Lanciano fin'ora è arrivata su palla inattiva: «non è perché dedichiamo più tempo ai calci di punizione e meno agli schemi palla a terra. Ho giocatori molto abili nelle fasi di calci piazzati. Noi dedichiamo una giornata per vedere punti deboli delle altre squadre. Per essere incisivi sui calci di punizione servono un buon piede e buoni colpitori di testa. Fortunatamente in squadra abbiamo entrambi».
«Per come stiamo lavorando però» – chiude Baroni – «anche i nostri attaccanti troveranno il gol perché hanno buoni numeri e la squadra lavora molto per loro».
Andrea Sacchini