SERIE B

Virtus Lanciano. Tra rimpianti e certezze Baroni guarda avanti: «i tifosi possono sognare...»

Continua il momento d'oro dei frentani che sabato vanno a Crotone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2651

LANCIANO. Quello di ieri con la Ternana è un punto che tutto sommato ha soddisfatto Marco Baroni ed ha permesso alla Virtus Lanciano di allungare in classifica sulla seconda posizione e soprattutto sulla zona play-out.
Qualche rimpianto però per i frentani che hanno sì mantenuto l'imbattibilità ma che hanno recriminato per alcune decisioni arbitrali sfavorevoli e per la mancanza di cattiveria e determinazione sotto porta nell'ultima mezz'ora di gara. Partita fortemente condizionata ad ogni modo dal rosso diretto esagerato a Viola in avvio ripresa, che ha costretto la Ternana ad impostare una gara tutta sulla difensiva, favorendo un Lanciano mai domo e con l'oramai consueto carattere inculcato da mister Baroni: cercare di giocare il proprio calcio sempre e comunque, davanti qualsiasi tipo di avversario.
«Meritavamo la vittoria per quello che si è visto» – ha raccontato a fine gara Baroni – «la Ternana era una squadra in difficoltà ed ha fatto una buona gara poi è chiaro che l'espulsione può averci favorito nell'economia della partita. Nel secondo tempo abbiamo giocato con grande equilibrio e razionalità trovando prima il pareggio e sfiorando poi diverse volte il vantaggio con alcune chance anche clamorose».
«Sono soddisfatto dell'atteggiamento dei ragazzi nel secondo tempo» – prosegue il tecnico dei frentani – «perché non abbiamo giocato tesi ed abbiamo fatto quello che continuamente proviamo in settimana. Abbiamo riscattato la prova un po' opaca nel primo tempo, con la squadra un po' troppo contratta».
Sul futuro: «ora guardiamo alle prossime partite fermo restando che dovremo giocare sempre al 100% se vogliamo colmare il gap tecnico con alcune squadre. I tifosi con la Ternana sono stati straordinari dal primo all'ultimo minuto e fanno bene a sognare piazzamenti importanti. Noi però dobbiamo solo pensare a lavorare».
«È stata una partita molto complicata» – ha invece dichiarato il vicepresidente Guglielmo Maio – «però credo che alla fine il Lanciano meritasse la vittoria. La Ternana è stata costruita per raggiungere i play-off e questo la dice lunga sul valore e sul carattere dei ragazzi. Una nota di merito particolare va fatta al pubblico del Biondi, che dall'anno scorso riempie sempre gli spalti e non fa mai mancare il proprio sostegno».
Sabato col Crotone rientrano dalla squalifica Aquilanti e Thiam.
Andrea Sacchini