SERIE B

Domenica all'Adriatico c'è lo Spezia di Stroppa e Sansovini. Marino: «Pescara vinci»

Il tecnico biancazzurro recupera Brugman. Pelizzoli è in dubbio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1774




PESCARA. Cercare e possibilmente trovare il riscatto dopo diverse settimane di prestazioni sfortunate e sotto tono. Questa la missione del Pescara e del tecnico Pasquale Marino che oggi pomeriggio all'Adriatico con lo Spezia cerca quei 3 punti preziosi che mancano addirittura dalla prima giornata.
Qualche dubbio per il mister biancazzurro che dovrà rinunciare a Mascara, Capuano ed ai portieri Pigliacelli e Pelizzoli. Tra i pali andrà Belardi, alla prima da titolare col Delfino. Ballottaggi invece a centrocampo ed in attacco dove Brugman e Maniero sono in vantaggio rispettivamente su Viviani e Padovan. Nonostante la gemma di lunedì col Cesena, ancora panchina per Politano col tridente offensivo che verrà completato da Cutolo e Ragusa. A centrocampo conferme per Rizzo e Nielsen.
Al di là dell'undici titolare e del modulo di gioco, l'impressione è che molto dipenderà dalle condizioni psico-fisiche di un gruppo in evidente difficoltà che a Cesena, con un pizzico di fortuna, ha trovato un punto fondamentale per il morale.
«Ci manca ancora qualcosa per essere al top della condizione e migliorare» – ha raccontato alla vigilia il tecnico dei biancazzurri, Pasquale Marino – «bisogna essere più cinici sotto porta perché guardando le statistiche siamo la squadra che gioca il calcio più offensivo e propositivo di tutti. Abbiamo commesso degli errori in difesa e qualche punto in meno si legge per questo motivo. Abbiamo lasciato troppi punti per strada ed ora dobbiamo dare continuità al buono fatto vedere a Cesena».
«Al Manuzzi non ci siamo disuniti» – prosegue Marino – «e siamo stati molto bravi nella gestione della partita e della palla negli ultimi minuti. Siamo galvanizzati dal pareggio in extremis e la squadra ha lavorato molto bene in settimana. Abbiamo grande voglia di riprendere i punti che abbiamo lasciato per strada in queste settimane. Non sono preoccupato perché la squadra ha fatto vedere un impianto di gioco ben collaudato». 

Sullo Spezia: «è una squadra fortissima molto organizzata nella quale spiccano individualità importanti per la categoria. È stata costruita per fare un campionato di alto livello quindi per noi sarà molto difficile. Ho molta fiducia nei miei ragazzi perché tutti noi sappiamo che è arrivato il momento di tornare a vincere».
Marino ha convocato i portieri Belardi, Savelloni e Pelizzoli con quest'ultimo che stringerà i denti per andare in panchina; i difensori Balzano, Bocchetti, Cosic, Frascatore, Rossi, Schiavi, Zauri e Zuparic; i centrocampisti Brugman, Fornito, Kabashi, Nielsen, Ragusa, Rizzo e Viviani; gli attaccanti Cutolo, Maniero, Padovan, Politano e Vukusic.
L'ex Stroppa ha convocato i portieri Leali e Valentini; i difensori Ashong, Balzaneddu, Borghese, Ceccarelli, Lisuzzo, Madonna, Magnusson e Migliore; i centrocampisti Appelt, Bovo, Carrozza, Moretti, Orsic, Sammarco e Seymour; gli attaccanti Culina, Ebagua, Henty, Rivas e l'ex capitano biancazzurro Marco Sansovini, protagonista di 2 promozioni in riva all'Adriatico.
Calcio d'inizio oggi pomeriggio alle ore 15,00 allo stadio Adriatico di Pescara.
Andrea Sacchini