SERIE B

Virtus Lanciano. Sognare sì ma senza distrazioni. Mammarella: «momento incredibile»

Il tecnico dei frentani torna a parlare dopo l'ennesimo capolavoro in campionato

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1826




LANCIANO. Sognare sì ma senza perdere di vista quello che è il reale obbiettivo stagionale, che resta la salvezza. Questo è il diktat di mister Marco Baroni che insieme a città e tifosi sta vivendo forse il momento più alto della storia della Virtus Lanciano. Dopo il ko di lunedì dell'Empoli ad Avellino, i frentani sono ora l'unica squadra di Serie B ancora imbattuta. Un dato numerico più che altro che deve essere però difeso il più a lungo possibile. Baroni sa che i momenti difficili e le sconfitte arriveranno e per questo ha invitato i suoi alla massima concentrazione per estendere il più possibile questo momento, perché ogni punto guadagnato avvicinerebbe il Lanciano alla terza partecipazione consecutiva in cadetteria. Messaggio recepito dalla squadra che ha mantenuto il basso profilo anche nelle dichiarazioni post partita ed in settimana.
«Le cose non accadono mai per caso e questo momento incredibile della squadra è frutto di un grande lavoro quotidiano partito da questa estate – commenta soddisfatto il difensore della Virtus, Carlo Mammarella, uno dei senatori della squadra – «sappiamo che non è casuale. Ora ci godiamo questo momento senza dimenticare che il nostro cammino è ancora lungo e difficile. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra e se continuiamo a lavorare con questo impegno e con questa intensità potremo toglierci diverse soddisfazioni importanti». 

La classifica è chiara e vede un Lanciano addirittura primo solitario in classifica: «guardare la classifica fa piacere perché nessuno all'inizio avrebbe pensato ad una cosa del genere. Questo ci stimola a dare qualcosa in più ed a lavorare con più entusiasmo».
«Vogliamo goderci questo momento» – chiude Mammarella – «perché è bellissimo incontrare i tifosi felici che fanno i complimenti alla squadra. Non vogliamo fermarci».
Ieri la squadra ha ripreso gli allenamenti al campo Memmo in vista di Novara. Tutti a disposizione del tecnico Marco Baroni che avrà soltanto l'imbarazzo della scelta. Nessun giocatore rossonero inoltre è stato squalificato dal giudice sportivo.

Andrea Sacchini