SERIE B

Dopo i posticipi la Virtus Lanciano resta capolista. Casarini: «godiamoci il buon momento»

Empoli e Cesena non vincono. Frentani da soli in testa alla classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2782




LANCIANO. La Virtus Lanciano resta capolista solitaria in classifica dopo la sconfitta dell'Empoli in casa con l'Avellino ed il pareggio interno del Cesena col Pescara. Un'altra settimana da sogno dunque per l'undici di Baroni che in un clima di grande festa prepara il match di sabato sul difficilissimo campo del Novara. Un traguardo incredibile ed impossibile da pronosticare alla vigilia del torneo ma assolutamente meritato per l'impegno e per le cose fatte vedere in campo in queste prime 7 di campionato.
«È stata una partita difficilissima perché loro sono una buonissima squadra. Alla fine però penso che il risultato sia giusto per l'impegno ed il sacrificio dimostrato in 90 minuti molto difficili per noi. Il Bari è venuto qui attaccando e ci ha messo in difficoltà. Abbiamo stretto i denti e per fortuna alla fine è arrivato il gol vittoria che ci ha dato 3 punti importantissimi per la nostra classifica».
La Virtus non subisce reti da ben 5 gare. Un dato di capitale importanza per una formazione che vuole ottenere la salvezza in un campionato difficile ed equilibrato come la Serie B: «siamo un gruppo unito ed in campo siamo attenti e compatti. Ognuno cerca di dare il massimo ed aiutare il compagno per dare sempre quel qualcosa in più».
«Il nostro obiettivo non cambia» – chiude Casarini – «e resta la salvezza, per poi vedere in un futuro cosa si può fare. Ora godiamoci questo momento storico per il Lanciano senza perdere d'occhio qual'è il nostro obiettivo che ripeto resta la salvezza. Lanciano è stata una scelta giusta. Sapevo che poteva essere una buona occasione per rilanciarmi. Ora non resta che continuare su questa strada senza distrazioni».

PRIMAVERA: CHIEVO VERONA-VIRTUS LANCIANO 6-0
MARCATORI: 11’ pt Messetti, 25’ pt Da Silva; 12’ st Da Silva, 19’ st Costa, 32’ st Messetti, 40’ st Haddou.
CHIEVO VERONA (4-3-2-1): Moschin; Aldrovandi, Costa, Magri, Toskic (35’ pt Cecco); Brunetti, Troiani (25’ st Gjoshi), Rasak; Steffè, Da Silva; Messetti (37’ st Haddou).
Allenatore: Sig. Nicolato.
VIRTUS LANCIANO (4-4-2): Maggi; Alessandroni, Degrassi, Gentile (5’ st Verna), Gregori (40’ pt Sablone); Berishaku, Ceresola, Raho, Fioretti; Difino, Abrazdha (23’ st Carpineta).
Allenatore: Sig. Alfieri.
ARBITRO: Marinelli di Tivoli.
Andrea Sacchini