CALCIO

1°Div/B. L'Aquila maltratta 4-1 il Viareggio ed ora sogna la Serie B

Gara senza storia con gli ospiti costretti a giocare anche in 10

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2099

L'AQUILA. L'Aquila sembra non volersi fermare più. Successo netto e meritato 4-1 sul Viareggio che proietta l'undici di Pagliari in zone di altissima classifica, con il sogno Serie B tutt'altro che impossibile. Padroni di casa già in vantaggio al quarto con un rigore di De Sousa. Raddoppio al 14esimo ancora di De Sousa e gol della bandiera di Benedetti su rigore al 18esimo. Al 26esimo il 3-1 di Ciciretti. Nella ripresa al minuto 35 il sigillo definitivo di Triarico.
Prestazione maiuscola degli abruzzesi, che hanno sovrastato un Viareggio in giornata no e costretto a giocare tutta la partita in inferiorità numerica per l'espulsione del portiere Gazzoli al minuto 2 del primo tempo. Toscani che hanno reagito agli episodi sfortunati prima di capitolare sotto gli attacchi degli abruzzesi.
Proprio dall'episodio chiave dell'incontro parte la cronaca del match. Contropiede perfetto dell'Aquila e De Sousa a tu per tu con Gazzoli lo salta in dribbling e viene steso in area. Rigore e cartellino rosso per l'estremo difensore del Viareggio. Dal dischetto De Sousa al quarto minuto non sbaglia superando il secondo Furlan, da pochi secondi entrato in sostituzione di Galassi. Il centravanti dell'Aquila tira 2 volte il rigore col precedente tentativo neutralizzato dal direttore di gara per “eccessivo traffico” in area.
La reazione del Viareggio è veemente. All'undicesimo grande intervento di Testa su tiro dal limite di Benedetti. 60 secondi dopo palo degli ospiti ancora con Benedetti.
Al 14esimo il raddoppio dell'Aquila ancora con De Sousa che lascia sul posto un avversario ed insacca di destro.
Al 18esimo il 2-1 del Viareggio su calcio di rigore trasformato da Benedetti.
Al 24esimo la botta di Carcione deviata in angolo è il preludio del tris aquilano che arriva un minuto dopo con Ciciretti che realizza un gol bellissimo su gran traversone di Frediani. Alla mezz'ora Corapi vicino al poker.
Al 41esimo colpo di Pomante sugli sviluppi di un corner e palla fuori di un nulla.
Nella ripresa al 17esimo direttamente su calcio di punizione Carcione impegna severamente Furlan. Al 24esimo Ciotola da buona posizione sfiora il quarto gol.
Al 32esimo Carcione illumina per Infantino che a tu per tu col portiere spara addosso a Furlan.
Al 35esimo il 4-1 di Triarico che dal limite realizza grazie ad una indecisione piuttosto grossolana di Furlan. Nel finale altre 2 chance per Triarico che non riesce a rimpinguare il bottino.
Con questa vittoria L'Aquila è salita a 10 punti in classifica al terzo posto, in piena zona play-off. Domenica trasferta da brividi sul campo della Salernitana.

TABELLINO
L'AQUILA (4-3-3): Testa; Scrugli, Zaffagnini, Pomante, Dallamano; Carcione (33'st Triarico), Corapi, Del Pinto; Ciciretti (20'st Ciotola), De Sousa (26'st Infantino), Frediani. A disposizione: Addario, Gizzi, Di Lollo, Ferrante. Allenatore: Pagliari.
VIAREGGIO (4-4-1-1): Gazzoli; Celiento, Lamorte, Falasco, Peverelli; Benedetti, Della Latta, Gemignani, Gerevini (13'st Della Vena); Galassi (4'pt Furlan); Romeo (39'pt Vannucchi). A disposizione: Conson, Ferrari, Casarini, Rosafio. Allenatore: Miggiano.
ARBITRO: Fiore della sezione di Barletta.

Andrea Sacchini