CALCIO

2°Div/B. Il Chieti cercherà il riscatto già domenica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1075


CHIETI. In casa Chieti il morale è tutt'altro che alle stelle. Dopo il successo convincente all'esordio contro il Castel Rigone, domenica è arriva lo stop per molti versi inatteso nella tana della Vigor Lamezia. L'undici di Di Meo, che aveva impressionato alla prima soprattutto per le qualità del gioco d'attacco, in terra pontina è rimasto a secco palesando ben più di qualche difficoltà nella costruzione della manovra e nel creare azioni pericolose. Nonostante la buona qualità dell'organico, molti giocatori sono ancora ben lontani dalla migliore condizione e questo è un dato di fatto preoccupante in vista delle prossime giornate.
«Nonostante il risultato sono soddisfatto della prestazione della squadra» – racconta il tecnico del Chieti Pino Di Meo – «dopo un ottimo primo tempo siamo calati alla distanza anche per qualche infortunio dei nostri centrocampisti. Ora cerchiamo di reagire con l'Ischia, la partita con la Vigor è già alle spalle».
Al tecnico poi non sono andate giù alcune decisioni arbitrali: «soprattutto le ammonizioni. Abbiamo preso tanti cartellini gialli contro e pochissimi a favore. Poi sono molto arrabbiato perché non si può annullare un gol come quello nostro nel primo tempo. Non so cosa l'arbitro ha fischiato ma andare in vantaggio su di un campo difficilissimo come quello del Lamezia avrebbe cambiato sicuramente la storia della partita».
Domenica per il pronto riscatto i teatini sono attesi all'Angelini contro l'Ischia.