CALCIO

Delfino Pescara. Cutolo affronta il suo passato: «gol col Crotone? Rispetto ma esulterei»

I biancazzurri continuano a perdere pezzi: out Politano e Brugman?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2651




PESCARA. Buone notizie finalmente giungono per Marino dalla lunga lista degli indisponibili in vista del match casalingo di domenica contro il Crotone. Ai sicuri indisponibili Sforzini, Rossi (out per guai fisici, ndr), Piscitella, Pigliacelli, Padovan, Frascatore, Zuparic e Cosic (convocati nelle nazionali giovanili, ndr), fortunatamente non si aggiungeranno Politano e Brugman, con quest'ultimo che oggi è tornato regolarmente ad allenarsi con i compagni. Qualche difficoltà in più invece per Politano, che solo domani si riaggregherà al gruppo per recuperare almeno per la panchina.
«Per noi la gara col Crotone è una tappa molto importante per il nostro cammino» – ha raccontato il centrocampista del Pescara Aniello Cutolo, che proprio a Crotone tra il 2009 ed il 2011 ha vissuto probabilmente la parentesi più bella della sua carriera da calciatore realizzando 17 gol in 71 partite in Serie B – «sarà difficile perché affronteremo una squadra valida che però ha trovato qualche difficoltà in queste prime due giornate di campionato. Ho vissuto una parte importante della mia carriera a Crotone e sarò sempre grato a questa squadra. Se dovessi segnare domenica? Esulterei sempre nel massimo rispetto dell'avversario e della mia ex squadra. Non esultare non mi sembra l'atteggiamento giusto anche perché quello che conta è il rispetto in campo verso tutte le componenti di gioco».
Dopo un fastidioso infortunio che ne ha pregiudicato parte del ritiro estivo, Cutolo da diverse settimane lavora a pieno ritmo insieme ai compagni e lentamente sta riacquistando quella forma e quella brillantezza che nel corso degli anni lo hanno portato ad essere uno degli elementi di maggior valore della Serie B: «sto recuperando e mi sento bene fisicamente. La condizione personale va migliorata come va migliorata quella di tutta la squadra».
Cosa è andato storto nella serata di lunedì a Trapani? «Dovevamo essere più concentrati e determinati in alcune situazioni. Peccato perché avremmo meritato la vittoria. Sono stati 2 punti persi ma ora vogliamo riscattarci col Crotone. È ancora presto per capire dove può arrivare questo Pescara ma le premesse per un gran campionato ci sono tutte».
«Sono fiducioso per il futuro» – chiude Cutolo – «ma ora pensiamo di partita in partita senza essere presuntuosi perché la Serie B è sempre stata piena di sorprese e risultati imprevisti alla vigilia».
Domani allenamento di rifinitura a San Giovanni Teatino prima della conferenza stampa di Pasquale Marino intorno a mezzogiorno. Domenica alle ore 15,00 allo stadio Adriatico il fischio d'inizio del match. Ufficiale infine l'ingaggio dell'esperto portiere Emanuele Belardi (classe 1977, ndr) che farà da terzo a Pelizzoli e Pigliacelli. L'ex estremo difensore della Juventus coprirà nei vari mesi il “buco” lasciato libero da Pigliacelli in occasione degli impegni di qualificazione agli Europei della nazionale azzurra Under 21.
Andrea Sacchini