CALCIO

Delfino Pescara. Il mercato in entrata ancora “bloccato” dalle cessioni

Oggi la prima uscita stagionale a Rivisondoli alle ore 17,00

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3125




RIVISONDOLI. Prima sgambata stagionale per il Pescara questo pomeriggio alle ore 17,00 allo stadio di Rivisondoli contro una Rappresentativa Locale. Per il tecnico Pasquale Marino è la prima vera occasione per testare la reale condizione fisica dei propri uomini dopo i primi giorni di duro lavoro in vista dell'inizio del campionato di Serie B. Con ogni probabilità sin dalle prime uscite amichevoli il mister biancazzurro proverà un 4-3-3 piuttosto offensivo, utilizzando quasi tutta la rosa a sua disposizione.
Poche novità invece per quanto riguarda il mercato, con le operazioni in entrata al momento in stand-by in attesa di buone nuove circa le tantissime dismissioni previste. Cascione, che più volte ha manifestato il proprio desiderio di cambiare aria, dopo aver declinato la proposta del Pescara di rescissione contrattuale ha rifiutato ieri l'offerta del Varese, formulata dal Ds lombardo Mauro Milanese. Nei prossimi giorni il centrocampista biancazzurro tornerà di nuovo a rapporto col patron Sebastiani e con Repetto, che cercheranno di convincerlo a restare o a cambiare lido alla prima offerta interessante. Soddimo invece è vicino all'accordo con il Frosinone mentre su Bjarnason sembra forte l'interessamento della Sampdoria. Fino alla cessione di almeno uno tra Cascione e l'islandese il mercato del Pescara in entrata resterà fermo in attesa dell'occasione giusta.
Bianchi Arce invece non ha molto mercato ed il sodalizio adriatico spera di trovare un accordo per la sua cessione con qualche club sudamericano. Da trovare collocazione anche per Terlizzi (seguito con insistenza da Siena e Lecce, ndr), Chiaretti e Jonathas. Quest'ultimo, in mancanza di proposte concrete, potrebbe rappresentare il rinforzo imprevisto per Marino in attacco.


Ieri intanto settimo giorno di ritiro: mattinata destinata al lavoro fisico per tutti (è tornato a lavorare anche Ragusa) a eccezione di Sforzini, Cosic, Cascione, Schiavi e Padovan che hanno svolto lavoro di scarico in piscina, mentre Frascatore e Capuano hanno svolto un lavoro in palestra.
Pomeriggio dedicato alla tattica con partitelle a campo ridotto a obiettivi. Ha scolto lavoro personalizzato Capuano, terapie per Cosic, terapie e palestra per Cascione e Padovan, palestra per Frascatore.
Oggi allenamento al mattino (9.45) e pomeriggio prima amichevole con una rappresentativa locale (ore 17).
Andrea Sacchini