IL FATTO

La denuncia della Cgil: «In Abruzzo la giunta vuole costruire un mini manicomio»

Protesta contro una struttura che la legge ha abolito 35 anni fa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1805



PESCARA. «A 35 anni di distanza dalla legge Basaglia siamo ancora in una situazione per cui l'unica cosa che si fa è quella di costruire un 'mini-manicomio', a Ripa Teatina (Chieti). Al contrario, l'auspicio è che la legge 57 del 2013, in base a cui entro il primo aprile 2014 gli Opg (Ospedale psichiatrico giudiziario) dovranno chiudere, venga applicata nel migliore dei modi, concentrandosi sull'assistenza territoriale».
 E' quanto chiedono alla Regione la Cgil Abruzzo e il comitato StopOpg.
A lanciare l'allarme sulle le sorti delle persone con problemi di salute mentale sono stati, nel corso di una conferenza stampa, il segretario della Cgil-Fp, Carmine Ranieri, Angela Scottu, della segreteria regionale Cgil, e il portavoce del Forum salute mentale del comitato StopOpg, Alessandro Sirolli.
 In particolare il sindacato ed il comitato chiedono la revoca della delibera di Giunta numero 102 del 2013, relativa alla realizzazione del 'mini-Opg' di Ripa Teatina, al costo di 3,6 milioni di euro, e la modifica della delibera 231 del 2012, nella parte in cui si prevede che le strutture penitenziarie potranno ospitare, in apposite camere detentive, le persone dimesse dagli opg.
Cgil e StopOpg pretendono, inoltre, chiarezza sul numero dei pazienti e sull'attuale collocazione: «Inizialmente, stando ai dati riferiti dalla Commissione parlamentare per l'efficacia e l'efficienza dell'Ssn - hanno sottolineato - erano 31, passati poi a 22 in base ad una comunicazione della Regione. La delibera che ha introdotto il mini-opg di Ripa parlava di 18 persone, mentre ultimamente ci hanno comunicato 12 pazienti. Dove sono le persone che mancano all'appello e come sono state curate?».
«I soldi necessari per la realizzazione della struttura di Ripa Teatina e gli 800mila euro che la legge 57 ha stanziato per l'Abruzzo potevano essere utilizzati per potenziare il territorio. D'altronde - hanno concluso i sindacalisti - è dimostrato che il prodotto di una 'struttura-contenitore' è un paziente a vita, mentre quello dell'assistenza territoriale è una persona che vive normalmente».

ABRUZZO FINANZIAMENTO PER MINI OPG - MANICOMIO