CALCIO

Delfino Pescara. Dopo Marino l'attenzione del club è tutta rivolta al mercato

Sabato sera presentazione del neo-tecnico Pasquale Marino

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3698



PESCARA. Chiarito il più importante nodo tecnico con l'ingaggio di Pasquale Marino, ora per il Ds Giorgio Repetto e per la dirigenza biancazzurra è tempo di concentrare tutte le proprie attenzioni sul mercato in entrata ed in uscita. Complice la stagione disastrosa del Delfino, culminata con la netta retrocessione in Serie B, saranno in tantissimi a cambiare aria a cominciare probabilmente da alcuni senatori che da anni vestono la casacca biancazzurra. Su tutti Zanon, Bocchetti e Capuano, con quest'ultimo stimato da Daniele Delli Carri, ormai ad un passo dal Genoa nel nuovo di neo Direttore Sportivo dopo le dimissioni di Foschi. Sforzini piace al Chievo ed a mezza Serie B mentre Vukusic e Bjarnason hanno già fatto intendere che hanno tutte le intenzioni di cambiare aria. Sulle cessioni però sarà vincolante il parere del neo-tecnico biancazzurro Marino, che nei suoi colloqui con Repetto avrebbe già individuato diversi elementi utili al Pescara in vista del prossimo anno. Balzano, Cosic e Pelizzoli dovrebbero restare così come Cascione. Via sicuramente tra i tanti Perin, Modesto, Sculli, Weiss, Blasi, D'Agostino, Togni e Quintero. Cercasi acquirenti invece per Bianchi Arce, Caraglio ed Abbruscato. 


Nel mentre andranno risolte tutte le comproprietà che riguardano il Delfino. Maniero a metà con la Juventus e l'ultimo anno in prestito alla Ternana, così come Ragusa a metà col Genoa. Poi Romagnoli, in prestito allo Spezia, in comproprietà col Milan e Brosco, metà cartellino del Parma, che quest'anno ha giocato a Terni.
Vicino alla rescissione infine Luca Berardocco, che negli scorsi giorni aveva chiesto tramite una raccomandata al patron Daniele Sebastiani la rescissione del contratto. Il presidente biancazzurro, infastidito dalle parole del legale del centrocampista, ha commentato che non ci sarà alcun ostacolo da parte del club all'annullamento del contratto. Tale richiesta però, secondo Sebastiani, non era stata resa manifesta nella raccomandata inviata alla Pescara calcio da parte del procuratore.
Infine come previsto il neo-tecnico Pasquale Marino, che nei prossimi giorni sarà in città per apporre la firma su di un contratto biennale con opzione per il terzo, verrà presentato sabato sera al Porto Turistico di Pescara. 


Andrea Sacchini