CALCIO

Delfino Pescara. Il Ds Giorgio Repetto ha le idee chiare: «sappiamo dove intervenire»

Abbonamenti gratuiti ai disoccupati. La settimana prossima conferenza stampa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

15065




PESCARA. Dopo la quasi ufficializzazione di Marino, manca solo la firma, una mera formalità in quanto l'ex tecnico di Catania e Genoa non era in città in questi giorni, per Giorgio Repetto è tempo di concentrare tutte le proprie attenzioni sul mercato. La retrocessione brutta dalla Serie A rappresenta una brutta gatta da pelare per il neo Ds, che dopo aver attentamente valutato la rosa a disposizione dovrà vagliare i giusti correttivi. Al momento però la base di partenza è buona: «il Pescara ha elementi importanti per la Serie B. Stiamo valutando chi può essere funzionale al progetto, poi è chiaro che col passare dei giorni il mercato ha sempre logiche diverse. La prima cosa sarà valutare chi dei giocatori attualmente in rosa ha già assorbito la batosta della retrocessione e chi no. Serve gente che non abbia paura e che abbia voglia di lottare e di riscattarsi con questa maglia».
«Non abbiamo una rosa scarsa» – prosegue Repetto – «anche se su 36 giocatori forse una ventina sono già pronti per partire in ritiro a luglio. Sicuramente serviranno interventi mirati sul mercato, ma da questo punto di vista sappiamo già come muovere i primi passi».
Su Marino che ha sposato con grande entusiasmo il progetto del Delfino: «è un allenatore importante che viene da una decina di campionati in Serie A e tanti ottimi tornei in Serie B e C. Non è riuscito a dare il suo contributo solamente a Genova, ma lì sappiamo che l'ambiente non è dei più facili. Ha tutte le qualità che cerchiamo, poi spetterà a noi metterlo nelle condizioni migliori acquistando i giocatori giusti».
«In questi giorni ho fatto le mie valutazioni tecniche» – chiude Repetto – «ed ho avuto buone sensazioni dai 3-4 colloqui importanti che ho avuto. Cercavo qualcuno che ambisse a Pescara non come punto di partenza ma come il massimo a cui potesse aspirare. Ho riscontrato in Marino questa caratteristica e lui ha fortemente voluto Pescara, rifiutando in queste settimane diverse proposte per aspettarci».

ZEMAN NON VOLEVA SCENDERE IN SERIE B
Sui tanti tentativi a vuoto del Pescara su Zdenek Zeman: «ci è dispiaciuto ma lui ha detto che si sentiva un allenatore da Serie A. Non voleva assolutamente scendere in Serie B e ci ha promesso che in B non sarebbe sceso se non con il Pescara. Poi è chiaro che se dovesse accasarsi in B in un'altra piazza per noi sarebbe una grande delusione a livello umano più che tecnico».

ABBONAMENTI AI DISOCCUPATI. LA SETTIMANA PROSSIMA CONFERENZA STAMPA IN PROVINCIA
Tra le novità più interessanti della campagna abbonamenti curata in prima persona dall'Ad Danilo Iannascoli e presentata ieri in conferenza stampa, c'è sicuramente l'iniziativa sugli abbonamenti gratuiti a mille disoccupati pescaresi. A tal proposito il Delfino convocherà per la settimana prossima una conferenza stampa di comune accordo con la Provincia, per chiarire modalità e tempi di realizzazione del progetto. Al momento sono circa 60mila, ha dichiarato a PrimaDaNoi.it Danilo Iannascoli, le persone che potrebbero usufruire dell'abbonamento gratuito. Verranno dunque studiate di concerto con la provincia le modalità di accesso alla graduatoria che erogherà mille abbonamenti a chi ha lo status di disoccupato al centro per l'impiego. Da valutare se il criterio sarà cronologico (abbonamenti ai primi mille che presenteranno la domanda, ndr) o se terrà conto degli anni di disoccupazione. I nuovi abbonati occuperanno il settore Distinti Laterale o molto più probabilmente Curva Sud.

Andrea Sacchini