CALCIO

Teramo-L'Aquila. Campitelli e Chiodi guardano alla Prima Divisione: «passiamo noi»

L'Aquila ha il vantaggio della classifica. Il Teramo è in gran forma

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2927




TERAMO. È tempo di finale d'andata play-off per Teramo e L'Aquila che domenica, calcio d'inizio ore 16,00, si giocheranno un'importante fetta di promozione allo stadio di Piano d'Accio di Teramo. L'undici del capoluogo parte con i favori del pronostico per la migliore posizione in classifica guadagnata in campionato, ma nelle ultime settimane il Teramo è senza ombra di dubbio la squadra più in forma. Con tantissime società in crisi finanziaria con l'iscrizione al prossimo campionato in bilico, la finalista perdente potrebbe anche essere ripescata.
Non è però il caso di pensare ad eventuali ripescaggi soprattutto alla vigilia della finale, con le 2 squadre che cercheranno con tutte le forze di conquistare una promozione importante nel campionato di Prima Divisione. Passaggio di categoria di importanza capitale visto l'assenza di retrocessioni e le tante squadre che parteciperanno ai play-off nella prossima Lega Pro 1.
A caricare l'ambiente biancorosso ci ha pensato il presidente dimissionario Luciano Campitelli, che da qui a pochi giorni potrebbe anche ritirare le proprie dimissioni: «ad Aprilia abbiamo fatto una gara incredibile grazie ai giocatori ed al nostro tecnico Cappellacci. Voglio la promozione in Prima Divisione visto che non ci saranno retrocessioni per il nuovo format del campionato. Sarà una Prima Divisione di livello inferiore e se riusciamo a vincere questi play-off potremmo addirittura ambire alla Serie B».
«L'Aquila è una squadra molto forte» – conclude Campitelli – «e l'Abruzzo deve essere orgoglioso di avere una finale promozione tutta abruzzese».

CHIODI CHIEDE AI SUOI LA PROMOZIONE IN PRIMA DIVISIONE
Dall'altra parte il patron dell'Aquila Corrado Chiodi, che dopo la semifinale vinta col Chieti punta deciso alla promozione in Prima Divisione: «siamo in finale e dobbiamo cercare di vincere. Sarà una buona cosa giocare la prima gara lontano dal Fattori, in modo da poter eventualmente ribaltare il risultato al ritorno davanti al nostro fantastico pubblico. Faremo il possibile per arrivare in Prima Divisione».
«Sarà ad ogni modo difficile come lo è stato a Chieti» – chiude Chiodi – «dove ad un certo punto ho avuto anche paura dopo il loro gol del vantaggio. I neroverdi hanno dimostrato di essere un'ottima squadra e L'Aquila è stata grande. Ora vogliamo dare continuità superando anche il Teramo e conquistando una grande promozione in Prima Divisione».
Teramo-L'Aquila verrà diretta da Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. Guardalinee Pentangelo e Calò. Fischio d'inizio domenica alle ore 16,00 allo stadio di Piano d'Accio di Teramo. Nessuno squalificato tra le 2 squadre.
Andrea Sacchini