SERIE B

Virtus Lanciano. La prossima settimana il nuovo allenatore. Piace sempre più Baroni

Valentina Maio su Gautieri: «ci siamo lasciati bene»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3424






LANCIANO. Dopo l'addio di Carmine Gautieri, la Virtus Lanciano è alla ricerca del nuovo allenatore. Non sarà facile per il club frentano, che dovrà trovare un sostituto all'altezza del tecnico campano che in 2 anni ha ottenuto una promozione ed una salvezza in Serie B. Nei giorni scorsi, pur ringraziando i dirigenti lancianesi, Luigi Di Biagio ha allontanato la possibilità di diventare il nuovo allenatore della Virtus. Restano possibili a questo punto le alternative Walter Bonacina e Marco Baroni, rispettivamente tecnici della Primavera di Atalanta e Juventus. Baroni in particolare, che si è detto contento del contatto avuto negli ultimi giorni con i dirigenti del Lanciano, dopo anni di gavetta nelle giovanili è pronto per una panchina tra i professionisti ed accetterebbe al volo l'eventuale concreta offerta dei rossoneri.
Più indietro al momento Stroppa, l'ultimo anno a Pescara, Somma e Roberto Boscaglia, con quest'ultimo che ha conquistato quest'anno la promozione diretta in Serie B col sorprendente Trapani.
La Virtus sceglierà con calma il nuovo allenatore, che con ogni probabilità verrà annunciato l'inizio della prossima settimana. Ufficializzato il mister sarà il momento di dedicare tutte le attenzioni al mercato in entrata ed in uscita. Difficile rivedere in rossonero Falcinelli, che dovrebbe rientrare al Sassuolo, il Ds Luca Leone tenterà con ogni mezzo di trattenere Amenta, Piccolo e Paghera.
Nel frattempo Valentina Maio è tornata a parlare dell'addio di Carmine Gautieri su TMW: «la decisione di separarci è stata tutta del mister. Ci sono diversi club che lo seguono ma ci siamo lasciati bene. Ci siamo confrontati molto negli ultimi giorni, poi ognuno ha tratto le proprie conclusioni».
Sul nuovo allenatore: «non abbiamo ancora deciso. C'è una rosa di nomi sui quali stiamo lavorando, ma ancora nulla è stato definito».
Andrea Sacchini