CALCIO

Teramo calcio. Il patron Campitelli e Foglia credono nella finale: «bisogna vincere»

Il presidente biancorosso fiducioso: «Petrella giocatore importante»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2779




TERAMO. Il Teramo prosegue con grande tranquillità e concentrazione gli allenamenti in vista della semifinale play-off di ritorno domenica al Quinto Ricci di Aprilia. L'undici di Cappellacci, reduce dal pareggio dell'andata al Piano d'Accio, ha tutte le qualità per agguantare la finale ma avrà un solo risultato a disposizione: la vittoria. Per l'occasione sicuramente mancherà Bucchi, uscito malconcio dalla gara con l'Aprilia dopo l'ennesimo infortunio stagionale.
L'augurio è quello di ritrovare un Petrella al 100%, come confermato a fine gara dal patron del Teramo, Luciano Campitelli: «lui è troppo importante per noi a maggior ragione dopo l'infortunio di Bucchi. Nella gara di andata si è visto quanto Petrella può essere importante per questo Teramo».
«Per il match di ritorno ce la giochiamo ad armi pari» – chiude il presidente biancorosso – «credo nella rimonta e nella finale nonostante l'Aprilia sia una buona squadra. Andremo lì ovviamente per vincere».
Dello stesso avviso Foglia, autore del gol del pareggio nel match d'andata: «l'1-1 ci tiene vivi e ci mette nelle condizioni di potercela ancora giocare. Non è stata all'andata una partita bellissima. Loro sono una buona squadra e per noi non sarà facile».
«Lì dovremo giocare per vincere» – ha concluso l'attaccante del Teramo – «sono partite in cui è fondamentale non prendere gol. Non attaccheremo all'arma bianca, ma sicuramente faremo la nostra partita ed il Teramo ha tutte le carte in regola per poter raggiungere la finale».
Aprilia-Teramo verrà diretta da Diego Bruno della sezione di Torino. Guardalinee Bottegoni e Cordeschi. Fischio d'inizio domenica alle ore 16,00 allo stadio Quinto Ricci di Aprilia. L'altra semifinale è Chieti-L'Aquila.

Andrea Sacchini