CALCIO

Delfino Pescara. La società ha già scelto il nome del nuovo Ds: Lupo o Repetto?

Per la panchina il sogno resta Zeman. Bucchi: «mi confermerei...»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3051







PESCARA. La società nelle ultime ore è ormai uscita allo scoperto. Sarebbe infatti solo questione di ore l'annuncio del nuovo Ds, che prenderà il posto di Daniele Delli Carri, che ha già raggiunto l'accordo col Delfino. Da limare ci sarebbero solamente gli ultimi dettagli legati alla rescissione del contratto di Delli Carri, legato al Pescara con un contratto fino a giugno 2014. Neanche il possibile ingaggio per il prossimo anno di Zdenek Zeman, molto difficile, lascerebbe al suo posto l'attuale Ds, ormai al passo d'addio. Gli indizi sembravano portare a Fabio Lupo, ex responsabile del settore giovanile della Sampdoria, ma nelle ultime ore sono spuntati nomi a sorpresa e per alcuni versi clamorosi. In società si mantiene il più stretto riserbo ma la corsa sembra ristretta a Lupo, alla coppia Ruffini-Acri, a Pavone ed alla new entry Giorgio Repetto, per anni osservatore del Chievo Verona ed ex bandiera del Pescara. Repetto, che da anni collabora con Rete 8, potrebbe essere affiancato da Ruffini ed Acri, già contrattualmente legati al club adriatico.


Per quanto riguarda la panchina non è un mistero che in cima alla lista ci sia Zdenek Zeman, che attende sempre una panchina di Serie A, che la società ha individuato come l'ideale per riportare entusiasmo dopo un anno drammatico a livello di immagine e risultati.. Gli ostacoli da superare sono fondamentalmente 2: l'ingaggio del tecnico insieme ai suoi collaboratori, legati alla Roma con un contratto fino a giugno 2014, e la volontà del boemo che non sembra ancora convinto della bontà del progetto biancazzurro. Zeman ha già incontrato i vertici del club biancazzurro nei giorni scorsi e per giovedì è previsto un nuovo summit in un noto locale abruzzese. Tra una chiacchiera ed un buon boccone l'occasione è ghiotta per sondare la disponibilità del boemo.

BUCCHI COL SORRISO: «SE FOSSI NELLA SOCIETÀ MI CONFERMEREI»
La squadra intanto prosegue gli allenamenti in vista dell'ultimo match di campionato domenica sera all'Adriatico contro la Fiorentina. Ieri consueta conferenza stampa del tecnico Christian Bucchi, che ovviamente più che al presente si è soffermato sul futuro: «ci sono diversi giocatori interessanti dai quali ripartire. Sforzini è stato bloccato dall'infortunio. Lui è un giocatore che in Serie B sposta gli equilibri ma può fare molto bene anche in Serie A. Cosic e Capuano hanno 20 anni e sono giovanissimi ed hanno ampi margini di miglioramento. Questa squadra ha 6-7 giocatori importanti dai quali ripartire, poi ci sono tanti rientri dai prestiti».
Poi sulla società: «è ambiziosa ed ha tutti i presupposti per tornare a vincere. In 4 anni ha vinto 2 campionati. Io in panchina l'anno prossimo? Sarebbe bellissimo e se fossi la società mi confermerei (ride, ndr)». 


Andrea Sacchini