CALCIO

Serie B. La Virtus Lanciano ad un punto dalla salvezza. Gautieri: «fatto il possibile»

Giochi ancora aperti: sabato anche Cittadella-Ascoli e Vicenza-Reggina

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2857





LANCIANO. È un pareggio che vale oro, il quinto consecutivo, quello ottenuto dalla Virtus Lanciano sabato al Biondi contro la corazzata Sassuolo. La salvezza, con i passi falsi di Ascoli e Cittadella, non è mai stata così vicina per gli uomini di Carmine Gautieri che ora hanno bisogno di un solo punto per festeggiare la matematica salvezza. Anche in caso di sconfitta i frentani potrebbero brindare alla Serie B ma tutto dipenderà dai risultati di Cittadella-Ascoli e Vicenza-Reggina. Un successo del Vicenza infatti, unito ad un pareggio o vittoria del Cittadella, costringerebbe il Lanciano ai play-out proprio contro i veneti. Ragion per cui a Novara l'obbiettivo sarà quello di non perdere, nella speranza di trovare un undici di gara poco cattivo visto la qualificazione già ottenuta ai play-off.
«Sono soddisfatto del pareggio perché abbiamo fermato la prima della classe» – ha raccontato il tecnico della Virtus, Carmine Gautieri – «siamo partiti bene ed abbiamo trovato il gol del vantaggio su di uno schema che abbiamo provato più volte in allenamento. Poi loro hanno pareggiato su 2 calci piazzati viziati da loro irregolarità e noi siamo stati bravi a non disunirci ed a trovare quasi subito il pareggio».
Tanta sofferenza nell'ultima mezz'ora poi il meritato sospiro di sollievo di uno stadio Biondi tutto esaurito e vestito a festa: «ci siamo difesi con ordine ed abbiamo conquistato questo punto molto importante per la nostra classifica. Abbiamo fatto il possibile per vincere la gara, i ragazzi sono stati perfetti e non ho nulla da rimproverargli».
«Davanti avevamo una squadra fortissima» – chiude Gautieri – «che merita la Serie A per gioco espresso e perché sono lì in testa da inizio campionato. Credo alla fine che il Sassuolo arriverà in Serie A».
Andrea Sacchini