CALCIO

2°Div/B. Il Teramo fa l'impresa: supera 4-1 la Salernitana ed agguanta i play-off

Succede l'incredibile: ospiti in 9, Guazzo in porta e gara sospesa per pioggia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1758




TERAMO. Alla vigilia la qualificazione ai play-off era ritenuta possibile ma molto difficile per gli intricati calcoli in caso di arrivo a pari punti con una o più squadre. Il Teramo invece, al termine di novanta minuti giocati col cuore e da grande squadra, ha demolito la capolista del torneo ed ha sovvertito ogni pronostico rendendo possibile ciò che fino a poche settimane fa sembrava pura utopia. Per effetto del poker il diavolo ha sorpassato il Poggibonsi (vincente 2-1 col Foligno, ndr) e per differenza reti ha conquistato il sesto posto, l'ultimo utile in chiave play-off. Una cavalcata incredibile per gli uomini di Cappellacci, che fino a poche settimane fa in piena crisi di risultati e societaria erano lontanissimi dalla zona spareggi.
Nel match con la Salernitana però è successo di tutto. Gli ospiti, superiori tecnicamente, hanno chiuso l'incontro addirittura in doppia inferiorità numerica per gli infortuni di Giubilato e del portiere Iannarilli, con l'attaccante Guazzo costretto a fare l'estremo difensore per gli ultimi minuti della gara. Tra le tante cose accadute, sospensione del match di circa 7 minuti per un violento nubifragio caduto sulla città abruzzese intorno la mezz'ora della ripresa.
Primo tempo equilibrato. Al 21esimo la prima occasione da gol è per la Salernitana. Vettraino di testa nel cuore dell'area chiama Serraiocco alla grande respinta.
Al 37esimo Salernitana in vantaggio con Vettraino, che da posizione privilegiata insacca una strepitosa azione di Adeleke.
In chiusura di frazione il pareggio del Teramo con Foglia, che dal limite insacca un preciso assist di Ambrosini.
Nella ripresa al terzo minuto ospiti pericolosi con un colpo di testa di Guazzo che colpisce il palo. Risposta dei padroni di casa al 12esimo con il vantaggio siglato da Bucchi, che da 2 passi trasforma in oro un prezioso cross di Foglia.
Al 20esimo il terzo gol del Teramo. Ambrosini ben imbeccato da Bucchi colpisce il palo, l'azione prosegue con Tuia che commette fallo su Bucchi. Calcio di rigore per gli abruzzesi che lo stesso centravanti non sbaglia.
Al 24esimo doppia ghiotta chance per la Salernitana con Guazzo, con Serraiocco bravissimo a chiudere lo specchio della porta.
Al 27esimo un violento nubifragio costringe l'arbitro a sospendere momentaneamente l'incontro per circa una ventina di minuti.
Il finale di gara è da tragedia per la Salernitana che perde per infortunio, a cambi esauriti, Giubilato ed il portiere Iannarilli. In porta va l'attaccante Guazzo che prima compie una parata straordinaria su Bucchi poi all'ottavo minuto di recupero subisce il poker del Teramo con De Stefano. Quarto gol che vale la qualificazione agli spareggi promozione in Prima Divisione.
Al triplice fischio festa meritata in campo e sugli spalti per un finale di stagione incredibile e per certi versi inaspettato.
Primo appuntamento play-off domenica 26 maggio nell'impianto di Piano d'Accio contro l'Aprilia. Ritorno in trasferta 7 giorni dopo. I laziali partono col favore dei pronostici visto il miglior piazzamento ottenuto nella stagione regolare. L'altra semifinale sarà L'Aquila-Chieti.

TABELLINO
TERAMO (4-4-2): Serraiocco; De Fabritiis, Speranza, Ferrani, Chovet (41'st Caidi); Foglia (32'st Olcese), Righini, Novinic, Petrella (38'st De Stefano); Bucchi, Ambrosini. A disposizione: Santi, Giannetti, Scipioni, Patierno. Allenatore: Cappellacci.
SALERNITANA (4-3-3): Iannarilli; Chirieletti, Tuia (30'st Rinaldi), Giubilato, Piva; Perpetuini (16'st Capua), Zampa, Adeleke; Ricci, Vettraino (16'st Gustavo), Guazzo. Allenatore: Garino, Molinari, Cristiano Rossi, Lanni. Allenatore: Perrone.
ARBITRO: Guccini della sezione di Albano Laziale.

Andrea Sacchini