CALCIO

2°Div/B. L'Aquila fa 0-0 a Lamezia e conquista i play-off. Ora il Chieti

Gara equilibrata e priva di grandi emozioni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1492




LAMEZIA TERME. L'Aquila si limita al compitino e strappa senza troppi patemi d'animo lo 0-0 sul difficile campo della Vigor Lamezia. Partita molto equilibrata e risultato ad occhiali giusto per quanto fatto vedere in campo nei 90 minuti di gioco.
Gara priva di veri e propri sussulti, con entrambe le squadre molto più attente a non prenderle. Nella noia generale da segnalare la sospensione della gara per oltre 7 minuti nella ripresa per lancio di carta dei sostenitori della Vigor, che hanno contribuito ad aumentare il tempo di recupero del secondo tempo quantificato in 11 minuti.
Davvero poche le occasioni da gol create, con L'Aquila e Vigor Lamezia soddisfatte del punto a testa che permettono ad entrambe di centrare i rispettivi obbiettivi. La Vigor Lamezia conquista la salvezza diretta mentre gli abruzzesi hanno conquistato i play-off. A fine gara festeggiano tutti negli spogliatoi, con L'Aquila che in semifinale se la vedrà col Chieti. Derby d'Abruzzo d'andata previsto per domenica 26 maggio al Fattori. Ritorno 7 giorni dopo allo stadio Angelini di Chieti. In palio la qualificazione alla finale dove una delle 2 abruzzesi giocherà contro la vincente di Aprilia-Teramo.

TABELLINO
VIGOR LAMEZIA (4-3-3): Forte; Rondinelli, Marchetti, Gattari, Crialese; Giacinti (38'st Cascione), Giuffrida, Cerchia; Zampaglione (52'st Martino), De Luca, Longoni (51'st Ferrara). A disposizione: Cerreti, Monopoli, Saccà, Di Maira. Allenatore: Costantino.
L'AQUILA (4-4-2): Testa; Rapisarda (40'st Gizzi), Pomante, Petta, Ligorio; Ciotola (48'st Marcotullio), Iannini, Menicozzo, D'Amico; Colussi, Improta (31'st Infantino). A disposizione: Gerosi, Balestra, Triarico, Di Stefano. Allenatore: Pagliari.
ARBITRO: Benassi della sezione di Bologna. Presenti sugli spalti circa 1.200 spettatori.

Andrea Sacchini