IN TV

MAURIZIO CROZZA: «LETTA COME SACCHI, FA SPOGLIATOIO CON I MINISTRI»

Il comico genovese commenta la settimana politica a Ballarò

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3806


 
TELEVISIONE. La situazione italiana riassunta da Maurizio Crozza ieri sera nella copertina di Ballarò è questa: dobbiamo ridurre il deficit, abbassare le tasse, gli esodati, la cassa integrazione, finanziare la crescita ma soprattutto capire perché Fausto Bertinotti era testimone al matrimonio di Valeria Marini.
Tutte domande irrisolte. E il governo cosa fa? Vanno tutti in una abbazia: «il Paese va a puttane e il governo va a pregare. Guarda che è già un passo in avanti perché prima era il contrario: il Paese pregava e il premier andava a… sto scherzando perché non vanno a pregare ma vanno in un centro congressi per conoscersi meglio e diventare amici».
E poi ha preso di mira il neo ministro Bonino: «lei sta ad un’abbazia come Fassina sta a una gara di barzellette».
E poi è arrivato anche Arrigo Sacchi, visto che Letta vuole ‘fare spogliatoio’, ma ha notato come il paragone sia improprio. O forse no: «Ai tempi di Sacchi la formazione la sceglieva Berlusconi, ora invece…». Poi prende di mira anche gli esponenti del Pdl: «La Biancofiore, dopo aver detto che i gay si ghettizzano da soli l'han tolta dalle pari opportunità e l'hanno messa alla semplificazione... che effettivamente è perfetto...»
Infine i vantaggi che le aziende del Cavaliere hanno avuto da quando si è insediato il nuovo governo guidato dal numero due del Pd: «Le aziende in borsa di Berlusconi hanno guadagnato, al punto che cambieranno nome: da Mediaset a MediaLet».