SERIE A

Delfino Pescara. Il futuro è Bucchi? Delli Carri: «ancora presto per pensarci»

Nobili: «la conferma? Non so nulla, a breve novità...»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1553







PESCARA. Con la retrocessione ormai già conseguita in Serie B è d'obbligo pensare al prossimo campionato. I primi tasselli da sistemare riguardano il nuovo Direttore Sportivo e l'allenatore. Bucchi, che ha diversi estimatori in società, avrà a disposizione altre 4 partite per cercare di guadagnarsi la riconferma a discapito del favoritissimo Pasquale Marino, che ha già avuto più di un contatto con il patron Daniele Sebastiani. De Canio sembra quasi definitivamente tramontato mentre resta sempre più un sogno il ritorno di Zdenek Zeman.
A precisa domanda sul futuro allenatore, l'attuale Ds Daniele Delli Carri non si è sbilanciato: «è ancora presto per pensare al prossimo allenatore. Ora pensiamo a chiudere al meglio questa stagione anche se la salvezza è lontanissima e difficilissima».
Delli Carri ad ogni modo difficilmente resterà in biancazzurro ed a meno di clamorose novità, nelle prossime settimane verrà comunicato il nome del sostituto.

NOBILI: «LA CONFERMA DI BUCCHI? CHIEDETE AL PRESIDENTE
Dopo un primo tempo discreto per intensità e copertura degli spazi, con il Napoli in difficoltà nell'ultimo passaggio ed in fase conclusiva, nella ripresa il Pescara è crollato fisicamente e mentalmente cedendo a poco a poco terreno ai partenopei fino ad alzare completamente bandiera bianca negli ultimi 20 minuti. Il gol di Inler in avvio secondo tempo ha rotto gli equilibri e favorito l'undici con la qualità dei singoli e del gioco decisamente migliori.
Per Nobili però non tutta la prestazione del Pescara è da buttare: «nella ripresa siamo calati dopo il gol subito su autorete e la partita si è messa sul binario che il Napoli ha voluto. Nel primo tempo però ho visto una buona prestazione della squadra e siamo stati addirittura più pericolosi del Napoli».
«Però abbiamo parecchie difficoltà nel buttare la palla in rete» – va avanti Nobili – «poi dopo il gol per il Napoli è stato tutto molto più facile. Sono rimasto soddisfatto della prestazione di Di Francesco, crediamo molto nelle sue qualità».
Sul futuro: «non so nulla, la decisione sulla conferma o meno di Bucchi spetta al presidente. In ogni caso non credo si aspetterà a lungo. I giocatori? Molti di loro in Serie B hanno tutte le carte in regola per poter far bene».

DI FRANCESCO E TOGNI ANCHE IN SERIE B?
Tra le note positive sicuramente l'esordio dal primo minuto di Di Francesco, che dopo un buon primo tempo è calato di tono insieme alla squadra nella ripresa: «è stata una grande emozione per me giocare titolare allo stadio Adriatico. Sono un ragazzo fortunato perché giocare in Serie A è un sogno. Il futuro? Vorrei rimanere a Pescara per poter giocare titolare anche in Serie B. Ora però penso a finire al meglio questo campionato».
In scadenza di contratto, anche Romulo Eugenio Togni ha parlato del suo futuro: «dal primo all'ultimo giorno di contratto sono e resto un giocatore del Pescara. Non penso ad altro, solo ad essere un professionista. Non mi curo neanche di eventuali interessamenti di altre squadre, fino al 30 giugno sono un calciatore del Pescara. Restare anche in Serie B? Con un progetto serio non sarebbe un problema...».

Andrea Sacchini