CALCIO

2°Div/B. Mungo illude poi Di Maira pareggia. Chieti-Vigor Lamezia è 1-1

Teatini sempre terzi con diversi punti di vantaggio sulla settima piazza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2705




CHIETI. Un Chieti poco brillante non va oltre l'1-1 interno col Vigor Lamezia e vede allontanarsi ormai definitivamente la possibilità di agganciare il secondo posto. I gol tutti nella ripresa. Al quarto minuto il vantaggio dei neroverdi con Mungo ed al 19esimo Di Maira ha pareggiato i conti.
Qualche sbavatura di troppo in fase difensiva con la Vigor Lamezia che almeno in un paio di circostanze dopo il pareggio ha sfiorato il vantaggio. Meno fluida del solito anche la manovra offensiva, orfana degli squalificati Del Pinto e soprattutto Alessandro, con De Sousa spesso e volentieri costretto a lottare da solo contro l'intera retroguardia della Vigor Lamezia. Gara decisa dagli episodi, con la ripresa ravvivata dagli errori di entrambe le retroguardie dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato con poche occasioni degne di nota e gioco perlopiù stagnante a centrocampo.
Al 15esimo la prima buona chance della gara è per il Chieti con Rinaldi, che di prima intenzione chiama Forte alla grande parata dopo una bella sponda di petto di De Sousa.
Risposta della Vigor Lamezia addirittura al 40esimo con Longoni, che dentro l'area da posizione decentrata prova un tiro-cross concluso sul fondo da Di Maira.
Nella ripresa parte subito forte il Chieti che passa in vantaggio al quarto minuto con Mungo. Errore grossolano di Marchetti e palla che arriva tra i piedi di Mungo che con una finta elude un difensore, salta il portiere ed insacca a porta sguarnita.
Al 19esimo il pareggio della Vigor Lamezia con Di Maira, il più lesto di tutti a scaraventare in rete un pallone precedentemente respinto da Feola.
Al 23esimo ospiti vicini al vantaggio con Cascione, che di prima intenzione in area non inquadra lo specchio della porta sugli sviluppi di un calcio franco.
Al 31esimo la ghiotta chance del 2-1 capita sulla testa di De Sousa che con un colpo di testa ad incrociare su assist di Cardinali trova Gattari sulla linea a salvare il gol.
Al 35esimo calcio di punizione tagliato di Longoni per la testa di Gattari che spedisce sul fondo.
Finale intenso ma nessun pericolo vero e proprio portato ai 2 portieri.
Con questo punto il Chieti resta al terzo posto in classifica con una lunghezza di vantaggio sull'Aquila. Con la sconfitta del Teramo invece uscita dai play-off allontanata di un altro punticino.
Domenica prossima per i teatini trasferta sull'ostico campo del Borgo a Buggiano per consolidare il proprio piazzamento play-off e perché no tentare fino alla fine di resistere in terza posizione dagli attacchi di Aprilia e L'Aquila.

TABELLINO
CHIETI (4-2-3-1): Feola; Bigoni, Gandelli, Pepe, Gigli; Vitone, Cardinali; Verna, Mungo (41'st La Selva), Rinaldi (25'st Berardino); De Sousa. A disposizione: Cappa, Di Filippo, Di Properzio, Petagine, Capogna. Allenatore: Matricciani (De Patre squalificato).
VIGOR LAMEZIA (4-2-3-1): Forte; Monopoli (18'st Catanese), Cascione (39st Cerchia), Marchetti, Gattari; Giuffrida, Giacinti; Rondinelli, Zampaglione, Longoni; Di Maira (22'st Crialese). A disposizione: Cerretti, Saccà, Matino, Ferrara. Allenatore: Costantino.
ARBITRO: Dario Melidori della sezione di Frattamaggiore. Presenti sugli spalti circa mille spettatori.

Andrea Sacchini