SERIE A

Delfino Pescara. Iachini: «Siena attento, il Pescara ha qualità ed esperienza»

Togni ha parlato di Siena e futuro: «vorrei restare ma è difficile...»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1190



PESCARA. Le possibilità di salvezza del Pescara sono ridotte quasi al lumicino e la differenze di qualità e di carattere tra i biancazzurri ed il Siena sono piuttosto marcate a giudicare le prestazioni fin qui in campionato. Ciononostante il tecnico dei toscani Giuseppe Iachini teme la voglia di rivincita di questo Pescara: «in questo momento è l'avversario peggiore che ci potesse capitare. Hanno creato difficoltà anche alla Juventus ed hanno ancora chance di salvezza. È una squadra con grandi qualità ed esperienza, da parte nostra servirà la prestazione perfetta».
Frasi con ogni probabilità di circostanza che però lasciano intendere la maniacale preparazione della partita da parte di Iachini. Un Siena che, appaiato in classifica a quota 27 insieme a Genoa e Palermo, si giocherà probabilmente gran parte del proprio campionato proprio a Pescara. 


Sulla sponda biancazzurra ieri ha parlato Romulo Eugenio Togni, che non ha parlato di ultima spiaggia: «non ho mai considerato fin'ora partite da ultima spiaggia. La salvezza è molto difficile anche se siamo solo a 6 punti dal quartultimo posto. Dobbiamo però provarci fino alla fine».
Messo da parte da società e tecnici troppo frettolosamente prima di dicembre, col passare delle settimane Togni ha lavorato in silenzio facendo vedere cose buonissime nel momento in cui è stato chiamato in causa. Nonostante l'impegno ed il feeling indiscutibile con la tifoseria, l'esperto regista biancazzurro è destinato a partire a fine stagione: «mi dispiace andare via. Non mi ha chiamato nessuno per rinnovare ed ho capito la situazione, anche se rimarrei ad occhi chiusi qualora mi chiamassero. Comunque vada ringrazierò sempre Pescara per avermi dato questa possibilità».
La squadra intanto prosegue gli allenamenti in vista proprio del Siena. Hanno ripreso a lavorare col gruppo Cascione e Capuano. Anche D'Agostino è completamente recuperato e sarà in cabina di regia contro la sua ex squadra. Sempre fermi Zauri, Bocchetti, Cosic, Weiss e Balzano. Squalificati Rizzo e Bjarnason. Oggi allenamenti a porte chiuse preceduti dalla consueta conferenza stampa del tecnico Christian Bucchi.


Un ritorno al passato dopo le gestioni di Stroppa e Bergodi, che spesso e volentieri hanno chiuso le porte degli allenamenti ai tifosi ed appassionati. Va comunque detto che in Serie A è assolutamente nella norma l'allenamento di rifinitura a porte chiuse.
Intanto Enzo Nucifora, che poco più di 24 ore fa aveva incontrato i dirigenti del Delfino, pare abbia trovato un accordo di massima con il Teramo per ricoprire il ruolo di Ds al posto di Marcello Di Giuseppe, che nei prossimi giorni potrebbe discutere col club la risoluzione del contratto. Nucifora, all'uscita dal colloquio con Sebastiani e Iannascoli, aveva confermato di essere vicino ad accettare l'offerta con un club. L'incontro dell'altro ieri dunque potrebbe presagire ad una collaborazione futura tra il Teramo ed il Pescara, con i biancazzurri che potrebbero trasferire al club di Luciano Campitelli giocatori giovani da far maturare. 


Andrea Sacchini