2°Div/B. Nel derby Teramo e Chieti non si fanno male: 1-1. Tafferugli prima della gara

In vantaggio i padroni di casa, poi nella ripresa il pareggio giusto dei neroverdi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1847




TERAMO. Pari e patta tra Teramo e Chieti allo stadio di Piano d'Accio. I gol tutti nella ripresa. Teramo in vantaggio al nono con Scipioni e pareggio dei neroverdi al 30esimo con Vitone.
Prima della gara qualche tafferuglio tra opposte tifoserie, subito sedato dall'intervento delle forze dell'ordine. Partita però iniziata con sette minuti di ritardo proprio per gli incidenti avvenuti in zona ingresso del settore ospiti.
Il pareggio serve senza ombra di dubbio più al Chieti, che difende il proprio piazzamento play-off proprio dall'assalto del Teramo, respinto a 5 punti di distanza. Gara tutt'altro che spettacolare ma agonisticamente molto valida, con entrambe le squadre che non si sono risparmiate ed hanno tentato fino alla fine di far propria l'intera posta in palio almeno sotto il profilo dell'impegno. Derby tutto sommato equilibrato e verdetto del campo giusto.
Dopo un primo tempo da sbadigli con lunghe fasi di studio, la ripresa ha offerto uno spettacolo decisamente migliore, con i 2 gol e diverse occasioni importante nell'una e nell'altra squadra per vincere.
Nei primi 45 minuti di gioco nulla da segnalare con zero tiri in porta e gioco stagnante a centrocampo.
Migliore la ripresa e Teramo subito in vantaggio al nono con Scipioni, che dal limite centra l'angolino basso dove Feola non può arrivare. Importante nell'occasione la collaborazione di Coletti che ha dato un buon pallone al centrale di difesa biancorosso.
Reazione immediata del Chieti al 16esimo con Alessandro, che dopo essersi liberato dalla guardia di un avversario da buona posizione non ha inquadrato lo specchio della porta.
È il preludio dell'uno a uno che arriva alla mezz'ora. Vitone dalla grande distanza riceve un buon pallone che con violenza viene scaraventato alle spalle dell'incolpevole Serraiocco.
Succede poco nell'ultimo quarto d'ora, ma ad una manciata di minuti dal triplice fischio la grande occasione del 2-1 capita al Teramo: colpo di testa di Iazzetta da 2 passi ed ottima respinta di Feola che che mette in cassaforte un punto fondamentale per il Chieti in ottica play-off.
Teatini quinti a 43 punti e Teramo fuori dagli spareggi promozione a 38 punti, a quattro lunghezze dal sesto posto. Domenica Aversa Normanna-Teramo ed Hinterreggio-Chieti.

TABELLINO
TERAMO (4-3-3): Serraiocco; De Fabritiis, Scipioni, Coletti, Speranza; Di Paolantonio (42'st De Stefano), Valentini (36'st Iazzetta), Speranza; Olcese, Ambrosini, Foglia (27'st Novinic). A disposizione: Santi, Giannetti, Caidi, Patierno. Allenatore: Cappellacci.
CHIETI (4-3-1-2): Feola; Bigoni, Gandelli, Pepe, Gigli; Del Pinto, Verna (27'st Rossi), Vitone; Mungo (42'st Di Filippo); De Sousa, Alessandro. A disposizione: Cappa, Cardinali, Di Properzio, Rinaldi, Capogna. Allenatore: De Patre.
ARBITRO: Ripa della sezione di Nocera Inferiore. Presenti sugli spalti circa mille spettatori.
Andrea Sacchini