CALCIO

Serie D. Nel recupero è il Termoli che fa festa. Regolato 2-1 al Piccone il Celano

Gli abruzzesi recriminano per l'arbitraggio e chiudono la gara in 9 uomini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1129




CELANO. Nel recupero di ieri il Termoli ha espugnato 2-1 Celano (anche con un pizzico di fortuna) e ha avvicinato il terzo posto, portandosi a quota 48, ad un solo punto dalla Maceratese. È stato un recupero infuocato perché il Celano, dopo un ottimo primo tempo e il gol del vantaggio maturato a inizio ripresa con Dema (tap-in sulla traversa colpita da Terlini) si è visto raggiungere da Miani. L’attaccante, indirizzando in rete di testa il cross di Viteritti, avrebbe commesso fallo su un avversario rimasto a terra. L’episodio, non visto dall’arbitro, ha scatenato le proteste del Celano, rimasto in nove per le espulsioni di Antonelli e Granaiola. Nonostante la doppia inferiorità numerica, i marsicani al 41’ della ripresa hanno sfiorato il 2-1 con Lazzarini (traversa). A un minuto dalla fine la beffa: assist di Di Mercurio e gran tiro sotto l’incrocio di D’Angelo per la vittoria del Termoli.
CELANO-TERMOLI 1-2
CELANO: Nutricato, Di Stefano, Antonelli, Marfia, Rea, Fuschi, Lancia (24´ st Villa Giac.), Granaiola, Dema (38´ st Lazzarini), Valdes (29´ st De Sanctis), Terlino. All.: Morgante. A disp: Polidoro, Ferrara, Villa Graz., Rotondi.
TERMOLI: Patania, Viteritti, Di Mercurio (45´ st Panariello), Fusaro (18´ st D´Angelo), Cianni, Maglione, Caravaglio (18´ st Bordi), Falco, Miani, Mandorino, Bartolini. All.: Giacomarro. A disp: Imbimbo, Corazzini, Di Lullo, Spagna.
ARBITRO: Minafra di Roma.
RETI: 10’ st Dema (C), 27’ st Miani (T), 44’ st D’Angelo (T).
NOTE: spettatori 100 circa con una quarantina di ospiti. Espulsi al 28’ st Antonelli (C) e Granaiola (C) e al 34’ st il tecnico Morgante, tutti per proteste. Ammoniti: Marfia e Fuschi. Recuperi: 1´ pt, 5´ st.
Fonte: www.anconasport.it