IL VIDEO

MARCO TRAVAGLIO SUL CONFLITTO DI INTERESSI E LA PROPOSTA DEL PD

Ieri sera dura stoccata del giornalista a “Servizio Pubblico”

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6590




ROMA. La pungente critica di Marco Travaglio sugli otto punti presentati dal Pd. Tra questi ce n’è uno che proprio non riesce a digerire che è quello dedicato al conflitto di interessi.
«Non il conflitto di interessi di Berlusconi a cui tutti pensano subito», dice Travaglio, «il conflitto di interessi è quello dei parlamentari che si tolgono la giacca da parlamentare per indossare quella di banchiere, è quello del parlamentare che indossa la giacca dell’Authority e poi indossa quella della Rai… è quello del giocatore che diventa arbitro o quello di chi fa il giocatore da una parte e l’arbitro dall’altra»
La proposta del Pd –dice Travaglio- è riprendere la legge del 2006 che prevedeva che «il conflitto di interesse se sei parlamentare non esiste. Inizia ad esistere se vai al governo. Che significa? Che se Berlusconi rimane capogruppo può tenersi tutte le televisioni che vuole».
C’è poi il conflitto di interessi passivo, cioè le televisioni di Berlusconi  che continuano a  sostenerlo e ingigantiscono il consenso.
«Era meglio non farla questa legge così come era meglio non fare la legge anti corruzione che hanno votato loro Pd e salando i capi delle cooperative rosse e Penati. Ma è un modo serio questo qua?»