Serie B. Dopo il ko col Brescia la Virtus Lanciano farà visita alla Pro Vercelli

Le immagini della gara persa dai frentani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1099




LANCIANO. Il Lanciano riprenderà oggi gli allenamenti in vista del match di sabato sul campo della Pro Vercelli.
Il Brescia voleva uscire a tutti i costi dal momento negativo, la Virtus voleva continuare la serie positiva (5 vittorie e 3 pareggi); ne è venuta fuori una partita molto tesa, molto combattuta agonisticamente e fortemente condizionata dall'inferiorità numerica dei rossoneri per tutto il secondo tempo (espulsione di Fofana al 39').
La Virtus ha le sue chance di passare in vantaggio (clamorosa quella capitata a Fofana, su perfetto assist verticale di Falcinelli) e il suo demerito più grande è quello di non capitalizzarle.
Per il resto, nonostante la qualità dell'avversario e la lunga inferiorità numerica, la squadra di Gautieri tiene il campo con autorevolezza e per lunghi tratti del secondo tempo riduce al minimo le difficoltà dovute all'uomo in meno, certo perde qualcosa nella costruzione della fase offensiva e deve affidarsi più alle ripartenze ma, come valutazione generale, non lascia la scena al Brescia come il risultato finale potrebbe far pensare.
I gol della vittoria ospite nascono da una disattenzione collettiva (prima sul tocco corto dalla bandierina che libera Rossi al cross, poi nel cuore dell'area di rigore dove troppe maglie azzurre si liberano della marcatura) che permette a Corvia (73') di battere, indisturbato, Leali e da un'azione finalizzata grazie a un chiaro fuorigioco di Benali che serve l'assist a Corvia per la doppietta personale (85').
Gli episodi-chiave di questa gara sono girati tutti da una parte (compresa la permanenza in campo di Daprelà che, già ammonito, al 37', rifila una sonora gomitata a Piccolo senza che nessuno intervenga) ma è già tempo di pensare allo scontro diretto con la Pro Vercelli di sabato prossimo.