Serie A. Zeman torna a Pescara? Sebastiani: «mai dire mai»

«Rapporto stretto, il suo calcio spettacolare»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4811


PESCARA. «Noi abbiamo un allenatore, Cristiano Bergodi, e ce lo teniamo stretto. Con Zdenek Zeman abbiamo un bel rapporto: mai dire mai».
Così il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, ha risposto ai microfoni di Rai Sport alla domanda se la squadra sia intenzionata a riprendersi il mister boemo, esonerato dalla Roma.
Quando sembrava che il rapporto tra la società giallorossa e il mister si fosse ricucito è arrivata la sorpresa: esonero e affidamento temporaneo della panchina ad Aurelio Andreazzoli,
«Abbiamo deciso di sollevare l’allenatore dal proprio incarico perché abbiamo pensato che in questo momento fosse l’unica decisione da poter prendere - ha spiegato il dg Baldini - Chiaramente non è Zeman l’unico responsabile di questa situazione, però quello che possiamo fare in questo momento è cominciare a cambiare la gestione tecnica».
«Noi abbiamo un rapporto splendido con il mister», ha detto da Pescara il dg Sebastiani. La società adriatica vive un momento difficilissimo dopo l’anno targato Zeman e il trionfo in B. «Se posso parlare di qualche sua mancanza penso che gli manchi di alzare la voce, rispetto ad altri allenatori, come Conte o Mazzarri capaci del pugno di ferro, a lui manca. Ritiene che certe cose si ottengano parlando con i ragazzi».
«Il mister», ha detto ancora Sebastiani, «ha bisogno di trovare gente che vuole sacrificarsi, se non c’è questa dedizione totale non si riesce a fare bene. Noi l’altro anno abbiamo vinto un campionato alla grandissima, giocando benissimo. Non penso che quello di Zeman sia un calcio vecchio, come dice qualcuno. E’ un calcio spettacolare». Ma la squadra sta facendo un pensierino ad un ritorno di Zeman, ora che il boemo è libero?: «Noi abbiamo allenatore e ce lo teniamo stretto», ha detto Sebastiani. «Crediamo nel progetto di Bergodi. Con Zeman abbiamo un rapporto stretto… mai dire mai».