2°Div/B. Un gol di Verna non basta per la vittoria. Il Chieti fa 1-1 con il Melfi

Teatini raggiunti nel punteggio a cinque minuti dalla fine. Espulso Gigli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1236




CHIETI. Un Chieti tutt'altro che brillante impatta 1-1 all''Angelini contro il Melfi. Vantaggio neroverde nel primo tempo al quinto minuto con Verna. Pareggio al 40esimo della ripresa grazie a Dermaku. Verdetto del campo tutto sommato giusto in una partita priva di particolari spunti tecnici anche per le brutte condizioni di un terreno di gioco che ha reso difficoltosa la circolazione del pallone e le giocate di fino. I teatini, più forti tecnicamente, hanno sofferto la grande organizzazione tattica di un Melfi attento in difesa nel concedere pochissimi spazi alle ripartenze.
Nel primo tempo buon Chieti per organizzazione ed impegno nonostante 2 sole occasioni da rete create, gol compreso.
Nella ripresa decisamente meglio il Melfi, che ha costruito i presupposti del pari prima di colpire a 5 minuti dal triplice fischio. Chieti stanco che col passare dei minuti ha ceduto l'iniziativa agli ospiti.
In avvio di gara subito al quinto minuto il gol del vantaggio del Chieti con Verna, abilissimo sugli sviluppi di un corner a risolvere positivamente una mischia.
Le condizioni pessime del terreno di gioco non aiutano lo spettacolo e per vedere un'altra azione da gol bisogna andare alla mezz'ora. De Sousa da buona posizione apre troppo il compasso e conclude sul fondo non di molto.
Al 40esimo l'occasione più ghiotta per il raddoppio. Azione veloce in contropiede del Chieti con Alessandro che supera il portiere e mette al centro un pallone per De Sousa, sponda per Rinaldi che a botta sicura centra sulla linea di porta un difensore del Melfi.
Nella ripresa cambiano gli equilibri della contesa, con il Chieti più guardingo ed il Melfi più propositivo. Al decimo sugli sviluppi di un calcio franco, colpo di testa di Improta che esalta i riflessi di un Feola inoperoso fino a quel momento.
Alla mezz'ora altro tentativo degli ospiti con Cuomo che su corner di testa non inquadra di un nulla il sette.
Al 40esimo il Melfi perviene al pareggio con merito. Dal limite gran botta di Suarino che termina sulla traversa prima di finire tra i piedi di Dermaku che senza difficoltà insacca alle spalle di Feola. La partita sostanzialmente finisce qui ma prima del 90esimo l'ultima annotazione sul taccuino è l'espulsione per proteste al giocatore del Chieti, Gigli.
Con questo punto il Chieti è salito a quota 32 in classifica a 3 punti dalla zona play-off. Alto il margine dalla zona retrocessione. Per i teatini turno di riposo domenica e ripresa del campionato il 17 febbraio in casa del Martina Franca, superato all'andata per 4-2 all''Angelini.

TABELLINO
CHIETI (4-3-1-2): Feola; Cardinali, Gigli, Di Filippo, Gandelli; Verna, Vitone, Del Pinto; Rinaldi (35'st Viscontini); De Sousa (40'st Barbone), Alessandro (32'st Capogna). A disposizione: Cappa, Di Properzio, Mungo, La Selva. Allenatore: De Patre.
MELFI (3-5-2): Scuffia; Benci, Dermaku, Porcaro; Spirito, Cuomo, Muratore, Suarino, D'Angelo (1'st Simeri); Improta, Croce (44'st Conte). A disposizione: Volturo, Signorelli, Sgambato, Locci, Orlando. Allenatore: Bitetto.
ARBITRO: Spinelli della sezione di Terni. Presenti sugli spalti circa 400 spettatori.
Andrea Sacchini