SERIE A

Delfino Pescara. Bergodi: «voglio il bel gioco ma domani con la Samp servono i punti»

Il tecnico dei biancazzurri parla alla vigilia della gara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1720

PESCARA. Ultimo allenamento in Abruzzo in mattinata per il Pescara che nel primo pomeriggio è partito alla volta di Genova. A Marassi i biancazzurri incontreranno una Sampdoria ferita dal ko inatteso di domenica scorsa a Siena e soprattutto dalla scomparsa in settimana del patron Riccardo Garrone, nella storia del club come uno dei presidenti più amati dal popolo blucerchiato.
Per l'occasione il tecnico Cristiano Bergodi, più per necessità che per scelta tecnica, pare intenzionato a rivoluzionare la formazione di partenza che ha perso con Inter e Torino. Modesto e Weiss, squalificati per un turno dal giudice sportivo, verranno rimpiazzati con ogni probabilità rispettivamente da Zanon e D'Agostino con Bjarnason avanzato trequartista. Novità anche in avanti col possibile esordio anche di Caraglio spalleggiato dal ripescato Vukusic, in leggero vantaggio su Celik ed Abbruscato. A centrocampo ballottaggio fino all'ultimo tra Blasi e Nielsen con il primo favorito. Rientri dal primo minuto di capitan Cascione e di Terlizzi in luogo di Bianchi Arce.
«Per risultati e prestazioni certo non è il miglior momento per il Pescara» – racconta alla vigilia il tecnico Cristiano Bergodi – «ma credo fermamente che la squadra possa tornare da Genova con un buon risultato. Dobbiamo dimenticare le sconfitte con Inter e Torino dove la squadra non è stata la stessa di quella vista nelle precedenti partite con il sottoscritto in panchina. Dobbiamo riprendere a crescere, spero di vedere una squadra determinata e convinta».
Più che la prestazione, dopo 2 sconfitte di fila, sarà fondamentale il risultato: «a questo punto è proprio così. Mi piace che la squadra giochi bene ma in certi momenti bisogna valutare il discorso risultato che in questo momento è fondamentale. Momenti difficili possono starci, ora tiriamo fuori la grinta giusta».
«Bisognerà resistere i primissimi minuti» – chiude il tecnico del Pescara – «loro partiranno subito forte per aggredirci. Purtroppo noi domenica scorsa col Torino non abbiamo fatto altrettanto e devo ancora capire i motivi. Dobbiamo essere aggressivi, non possiamo partire molli come successo ultimamente».

PROBABILI FORMAZIONI
SAMPDORIA (3-5-2): Romero; Gastaldello, Palombo, Costa; De Silvestri, Poli, Krsticic, Obiang, Estigarribia; Eder, Icardi. A disposizione: Da Costa, Berni, Castellini, Renan, Savic, Rossini, Tissone, Munari, Poulsen, Soriano, Maxi Lopez, Mustafi. Allenatore: Rossi.
PESCARA (4-3-1-2): Perin; Zanon, Capuano, Terlizzi, Balzano; Blasi, D'Agostino, Cascione; Bjarnason; Vukusic, Caraglio. A disposizione: Pelizzoli, Bianchi Arce, Bocchetti, Blasi, Caprari, Abbruscato, Celik, Cosic. Allenatore: Bergodi.
Andrea Sacchini