2°Div/B. L'Aquila supera 1-0 in casa l'Aprilia e torna al successo dopo un mese e mezzo

Vittoria importantissima in ottica play-off

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1665


L'AQUILA. Un gol di Infantino nei minuti di recupero del primo tempo regola 1-0 l'Aprilia e fa tornare il sorriso ad una L'Aquila che non vinceva in campionato dal 2 dicembre scorso. Tre punti di importanza capitale in ottica play-off al cospetto di un diretto avversario forte e quadrato come l'Aprilia.
Successo meritato degli uomini di Ianni che segnano il gol decisivo, creano tanto ma non riescono a chiudere l'incontro e difendono con le unghie e con i denti nella ripresa il prezioso 1-0 dagli attacchi sempre più decisi dell'Aprilia.
Campo ai limiti della praticabilità ma i rossoblù sono stati abilissimi nello sfruttare a proprio vantaggio gli episodi della gara, giocando a tratti anche un buon calcio.
In avvio di gara al nono calcio d'angolo velenoso di Carcione e difesa dell'Aprilia che libera l'area non senza difficoltà. Al 18esimo Infantino da buona posizione non trova lo specchio della porta.
Alla mezz'ora solare chance per i rossoblù con Carcione, che ben servito da Infantino centra il palo.
Nei minuti di recupero del primo tempo l'equilibrio viene rotto da Infantino, che in perfetta azione di contropiede insacca un'azione originata da un bel passaggio in profondità di Agnello.
Nella ripresa ci si aspetta la reazione dell'Aprilia ma è L'Aquila invece ad andare vicinissima al raddoppio. Al terzo bella risposto del portiere Di Vincenzo su tentativo di Ciotola, la palla va ad Improta che da 2 passi esalta nuovamente i riflessi del numero 1 ospite.
Al quinto conclusione di Improta che termina sul fondo non di molto.
L'Aquila controlla agevolmente la gara ma al 25esimo l'Aprilia costruisce la palla gol più nitida della propria partita. Traversone di Comini per la testa di Ferrari che indisturbato manda incredibilmente sul fondo.
A dieci minuti dalla fine espulsione per Sembroni ma anche in inferiorità numerica all'ultimo assalto l'Aprilia va ad un passo dal pareggio con Calderini, che non realizza da pochi metri.
Con questo successo L'Aquila è salita a quota 31 in classifica in piena zona play-off ed a sole 5 lunghezze dal Pontedera secondo.
Domenica per l'undici del capoluogo gara delicata in trasferta sul campo del Fondi ultimo in classifica, che nel match dell'andata ha però costretto gli abruzzesi all'1-1 al Fattori.

TABELLINO

L'AQUILA (4-3-3): Testa; Rapisarda, Pomante, Mucciante, Ligorio; Carcione, Iannini, Agnello; Ciotola (19'st Triarico), Infantino (25'st Colussi), Improta (42'st Ripa). A disposizione: Modesti, Ingrosso, Marcotullio, Menicozzo. Allenatore: Ianni.
APRILIA (4-4-2): Di Vincenzo; Mariotti, Stankovic, Sembroni, Carta; Criaco (28'st Ferri Marini), Croce, Hanine, Corsi (13'st Comini); Ferrari, Gomes (13'st Calderini). A disposizione: Caruso, Cane, Fabiani, Marfisi. Allenatore: Vivarini.
ARBITRO: Rapuano della sezione di Rimini. Presenti sugli spalti circa 700 spettatori.

Andrea Sacchini