POLITICA

Movimento 5 stelle Spoltore, 6 mesi di attività in un video di 23 minuti

Le interpellanze, le interrogazioni e le mozioni promosse 180 giorni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2683

SPOLTORE. Il Movimento 5 Stelle di Spoltore in un videomessaggio di fine anno ai cittadini ha presentato un resoconto dei primi sei mesi di attività consiliare.

Questo tipo di comunicazioni rientra nella logica della democrazia partecipata che caratterizza il Movimento. Nel video di 23 minuti il consigliere Carlo Spatola Mayo racconta la sua attività nei banchi del Consiglio comunale, le iniziative prese, le interpellanze e le interrogazioni presentate, le mozioni proposte e votate.

Spicca tra le altre, l’interpellanza per il collegamento tra via Veneto a Viale Abruzzo, un collegamento richiesto a gran voce dai cittadini di via Veneto e strade limitrofe, che consentirebbe, a costi irrisori, un più agevole collegamento con Pescara con notevole riduzione dei tempi di percorrenza, del traffico e dell’inquinamento. In questa interpellanza viene inoltre lanciata l’idea di collegare, nell’ambito dello stesso intervento, Villa Raspa con Pescara mediante un ulteriore attraversamento del fosso Grande. Un’altra mozione connessa alla diminuzione del traffico veicolare e dell’inquinamento atmosferico – che attende di essere votata – è quella relativa agli interventi di mobilità alternativa e di realizzazione di due piste ciclabili che mettano in connessione Santa Teresa e Villa Raspa con Pescara.

«L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito recentemente il benzene e altri composti derivanti dagli scarichi delle automobili tra i cancerogeni certi», ricorda Spatola Mayo, «mentre altri studi evidenziano come i tumori infantili connessi all’inquinamento atmosferico risultano in costante aumento dal 1988 ad oggi: iniziativa fondamentale per tutelare la salute dei bambini all’ingresso e all’uscita dalle scuole è pertanto la temporanea chiusura al traffico veicolare dei tratti di strada antistanti gli edifici scolastici». Per questo il Movimento 5 Stelle di Spoltore ha presentato una mozione, proponendo poi come soluzione alternativa per l’accompagnamento dei bambini a scuola il “piedibus” un sistema già attuato in molti comuni del nord e centro Italia dove i genitori si organizzano per accompagnare a turno i bambini a scuola a piedi.
Ma i grillini hanno lanciato anche una proposta che consentirebbe al Comune di risparmiare annualmente un milione di euro: creare un centro di compostaggio comunale per conferire “a chilometri zero” la frazione organica dei rifiuti, che oggi viene trasferita in altre regioni al costo di 230 euro a tonnellata; in questo impianto, la cui realizzazione viene richiesta nell’interrogazione del 10/9/12, si produrrà in maniera assolutamente ecocompatibile dell’ottimo concime organico, trasformando in un’opportunità quello che attualmente è un costo.

Infine il consigliere Spatola Mayo, nell’osservare che «contrariamente degli impegni presi dalla maggioranza in campagna elettorale di potenziare e migliorare l’offerta formativa degli istituti scolastici, si sono operati sostanziosi tagli ai trasferimenti economici alle scuole». L’esponente del M5S annuncia di aver disposto il versamento del proprio gettone di presenza all’Istituto Comprensivo di Spoltore per il sostegno alle attività didattiche dei bambini diversamente abili e comunica di aver presentato una mozione, che verrà votata al prossimo Consiglio, per impegnare sindaco, consiglieri ed assessori a fare altrettanto.