2°Div/B

Serie B. Per la Virtus Lanciano il pareggio 0-0 a Crotone è prezioso per morale e classifica

Rossoneri però poco incisivi in avanti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1345

LANCIANO. Organizzazione e disposizione al sacrificio, questi i tratti caratteristici della Virtus scesa in campo a Crotone.
Un primo tempo completamente difensivo, in cui è stata evidente la fatica a ripartire e proporsi in avanti, con gli attaccanti che si abbassavano molto per aiutare a presidiare le fasce.
Un secondo tempo in cui la partita si è aperta e in cui la Virtus, pur correndo qualche rischio in più (decisivo Leali in tre occasioni, decisivo Almici nel finale, salvando sulla linea), ha raggiunto una migliore spaziatura verticale tenendo le linee di attacco e centrocampo un po' più alte, accorciando tempi e misure per le ripartenze, con il risultato di andare due volte vicinissima al gol. Prima con Amenta, di testa (salvataggio di Mazzotta davanti alla linea di porta) poi con Turchi dal limite dell'area (tiro a giro deviato in calcio d'angolo da Concetti).
Un buon punto che allunga la mini-striscia di tre partite utili consecutive, colto sul campo di un avversario difficile e alla ricerca di punti importanti.
Sabato al "Biondi" arriva lo Spezia.

TABELLINO

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Vastola (19'st Turchi), Paghera, Volpe (9'st Minotti); Di Cecco, Fofana, Falcinelli (39'st Falcone). A disposizione: Casadei, Rosania, Scrosta, Pepe. Allenatore: Gautieri.
CROTONE (4-2-3-1): Concetti; Matute, Vinetot, Abruzzese (3'st Checcucci), Mazzotta; Eramo, Galardo; Gabionetta (21'st Pettinari), De Giorgio, Calil (35'st Falconieri); Ciano. A disposizione: De Luca, Migliore, Addae, Maiello. Allenatore: Drago.