POLITICA

Primarie Centrosinistra dati definitivi: 64.500 abruzzesi al voto

Bersani vince in tutte e 4 le province

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2982

ABRUZZO. E' ballottaggio tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi alle primarie per scegliere il candidato premier del centrosinistra.

In Abruzzo sono andati a votare 64.500 cittadini mente i voti validi sono stati 63.180 (fonte Pd Abruzzo) oppure 62.841 (fonte Pd nazionale). Pierluigi Bersani si è aggiudicato il 45% delle preferenze (28.290 voti) mentre Matteo Renzi si è fermato al 33,4% (20.961 voti).
Nichi Vendola ha guadagnato il 18,6% (11.703 voti) mentre Laura Puppato e Bruno Tabacci si sono fermati all’1,5%.
A scrutinio concluso Bersani ha trionfato in tutte e quattro le province, e nel Teramano, dove ieri mattina Renzi pareva in vantaggio, alla fine ha vinto comunque il segretario di partito.
Record di voti per Bersani nella provincia di Chieti (dove ha raggiunto il 47% delle preferenze) . Exploit di Tabacci, invece nell’Aquilano (con il 3,6%) ma appena lo 0,4% nel Pescarese.
Per Nichi Vendola, invece, il numero maggiore di voti è arrivato dalla provincia di Pescara (19,6% per un totale di 2.840). Bene anche a Chieti (19,1%) e L’Aquila (19,4%), meno, invece a Teramo (16,7%).

Matteo Renzi ha convinto meno L’Aquilano (30%) ma ha raggiunto il 39,1% nel Teramano. Nel Pescarese ha chiuso con il 32,3% mentre a Chieti con il 31,2%.
«Il mio risultato è assolutamente incoraggiante, ho grande fiducia in domenica prossima e sono sicuro che dal giorno dopo lavoreremo tutti insieme per la galoppata impegnativa delle elezioni», ha commentato Bersani.
«Abbiamo lavorato con Vendola per parecchio tempo per costruire la carta Italia Bene comune che fissa i paletti programmatici. Non stiamo aprendo tavoli e tavolini, non stiamo facendo bilancini», assicura il segretario del Pd. «Con Matteo ci siamo mandati dei messaggini. Lui ha sempre il difettuccio di dire 'noi e loro', ma noi siamo noi tutti noi, loro è Berlusconi. Non c'è bisogno di fuoco amico, l'avversario è la destra».

Il sindaco di Firenze, intanto, mostra ottimismo: «sono convinto che siamo in grado di spostare una parte dei voti di Bersani, voglio andarli a prendere. Sono convinto che se pur Vendola dica di non votare Renzi questo non significa che ci sia il travaso di voti completamente per Bersani. Su questo noi abbiamo grandi chance. Chi si accontenta di come sono andate le cose - aggiunge - voti Bersani, chi vuole investire sul cambiamento può scegliere noi. Il punto centrale è che si riparte da zero a zero, e ripartendo da zero a zero ce la giochiamo fino all'ultimo».


PRIMARIE ITALIA BENE COMUNE - ABRUZZO

BERSANI % RENZI % VENDOLA % TABACCI % PUPPATO % voti validi
PROVINCE
CHIETI 8055 47,2 5327 31,2 3253 19,1 201 1,2 223 1,3 17059
L'AQUILA 6385 45,6 4276 30,5 2665 19 507 3,6 181 1,3 14014
PESCARA 6628 46,1 4616 32,1 2859 19,9 62 0,4 201 1,4 14366
TERAMO 7306 41,1 6914 39,4 2983 16,4 192 1,3 338 1,9 17741
ABRUZZO 28374 45 21143 33 11740 19 962 1,5 961 1,5 63180

TOTALE VOTANTI 64500

CITTA' CAPOLUOGO 
CHIETI 824 41,6 595 30 468 23,6 62 3,1 34 1,7 1983
L'AQUILA 1412 38,4 1094 29,7 890 24,2 232 6,3 52 1,4 3680
PESCARA 2460 46,3 1493 28,1 1245 23,4 26 0,5 91 1,7 5315
TERAMO 917 37,4 898 36,7 566 23,1 18 0,7 50 2 2449