INTERVISTE

PESCARA-ROMA. CRISTIANO BERGODI SODDISFATTO DELLA PRESTAZIONE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1039

PESCARA. «Sono soddisfatto della prova dei ragazzi» – racconta Bergodi – «un po' meno del risultato ovviamente. Abbiamo preparato bene la partita e si è verificato quello che avevamo previsto. La squadra mi ha dato dimostrazione di completa disponibilità ed impegno. Andati in svantaggio dopo 5 minuti era dura per tutti. Siamo rimasti in partita e nel finale abbiamo anche creato qualche pericolo».
«C'è ancora da lavorare tanto» – prosegue Bergodi – «ma il campionato è ancora lungo. Davanti siamo mancati come collettivo. La prestazione c'è stata, dispiace per la sconfitta. Siamo partiti un po' impauriti ed il timore mio è stato quello di prendere altri gol come successo in altre partite del Pescara».
La sconfitta con la Roma però ha coinciso con la prestazione forse peggiore di Quintero, a tratti indisponente e colpevole a metà campo di troppi palloni persi. Il giovane talento colombiano, anche se sicuramente il più dotato tecnicamente dei biancazzurri, in questo momento è forse un lusso che il Pescara non può permettersi: «Quintero doveva dare un po' più di profondità ma è chiaro che bisogna ancora conoscersi. In questo momento non ci possiamo permettere di giocare col trequartista».
La classifica ora comincia a farsi dura: «i dati sono questi e c'è ben poco da commentare. Sta a me cercare di trovare i correttivi giusti. Capisco le difficoltà ma vado avanti».