2°Div/B

L'Aquila brilla e supera 4-1 l'Aversa Normanna

Rossoblù a soli 4 punti dal primo posto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

920

L'AQUILA. L'Aquila dilaga 4-1 al Fattori contro l'Aversa Normanna e puntella il proprio piazzamento in zona play-off. Nel primo tempo all'ottavo vantaggio degli abruzzesi con Carcione e raddoppio di Ciotola alla mezz'ora. Al 34esimo il momentaneo 2-1 arzanese di Polani. Nella ripresa al 37esimo ed al 49esimo le marcature rispettivamente di Improta e Triarico.
Vittoria meritatissima per i valori tecnici espressi in campo, anche se L'Aquila ha sofferto dopo il momentaneo 2-1 di Polani.
Il successo di Chieti di 2 settimane fa ha innegabilmente dato forza e convinzione all'undici di Ianni, che al cospetto di una formazione tutt'altro che irresistibile ha sin da subito preso in mano il pallino del gioco. L'Aquila bella e soprattutto concreta, capace di rischiare poco e colpire con forza in attacco.
Nel primo tempo subito in avvio uno-due micidiale della formazione di Ianni, avanti di 2 gol già dopo mezz'ora. Prima del riposo gol dell'Aversa Normanna e decisivo il portiere Testa in un paio di occasioni, con i rossoblù che nel finale hanno dilagato.
In avvio di gara subito all'ottavo minuto il vantaggio dell'Aquila. Direttamente su calcio di punizione dal limite Carcione insacca alle spalle di Gragnaniello. Passano una manciata di minuti e Ciotola non inquadra la porta da posizione favorevole di testa.
Al 26esimo buona combinazione Improta-Ciotola che nel cuore dell'area di rigore manda incredibilmente alto.
È il preludio del gol che arriva alla mezz'ora. Cross preciso di Ligorio e gol di rapina dell'attaccante rossoblù.
L'Aquila si addormenta ed al 34esimo subisce il gol dell'Aversa Normanna. Bel pallone di Iovene per Polani che realizza. Prima del riposo ancora Carcione su punizione chiama Gragnaniello alla grande risposta.
Nella ripresa al 10esimo colossale chance per gli ospiti per pervenire al pareggio. Iovene si libera dalla marcatura di un paio di avversari e conclude: strepitoso intervento di Testa.
Il quasi pareggio dei campani scuote L'Aquila che torna a farsi pericolosa con Improta e Colussi.
Al 37esimo i padroni di casa chiudono la partita con Improta, che in perfetta azione di contropiede supera Gragnaniello. Nel finale c'è tempo anche per il poker del neo-entrato Triarico, splendidamente imbeccato dall'onnipresente Improta.
Con questo successo L'Aquila è salita a 23 punti in classifica, a sole 4 lunghezze dalle capolista Aprilia e Pontedera. Domenica per i rossoblù trasferta insidiosa sul campo del Gavorrano, che ieri ha pareggiato 1-1 a Borgo a Buggiano.

TABELLINO

L'AQUILA (4-3-3): Testa; Rapisarda, Mucciante, Ligorio, Ingrosso; Carcione, Iannini, Marcotullio (37'st Gizzi); Improta, Infantino (26'st Colussi), Ciotola (17'st Triarico). A disposizione: Modesti, Pomante, Petta, Albanese. Allenatore: Ianni.
AVERSA NORMANNA (4-5-1): Gragnaniello; Firicano, Campanella, Bova, Martucci; Iovene, Gatto, De Martino (40'st Visone), Sellitti (37'st Di Marino), Viola (16'st Sorrentino); Polani. A disposizione: Esposito, Petrarca, Gifuni, Pezzullo. Allenatore: Romaniello.
ARBITRO: Lacagnina della sezione di Caltanissetta. Presenti sugli spalti circa 800 spettatori.

Andrea Sacchini