2°Div/B

Nel derby L'Aquila espugna 1-0 l'Angelini di Chieti

Gara equilibrata decisa dall'episodio del gol di Infantino

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1339

CHIETI. L'Aquila cinica e spietata espugna 1-0 l'Angelini di Chieti e fa suo il derby d'Abruzzo. Uomo partita Infantino al 26esimo del secondo tempo.
Verdetto del campo che ha penalizzato troppo un Chieti generoso che ha creato alcune buone chance per andare in rete. Ai punti gli uomini di De Patre avrebbero meritato sicuramente miglior sorte ma L'Aquila è stata abile nel capitalizzare gli errori di una retroguardia neroverde fragile e distratta. Chieti che, malgrado una buona manovra dalla metà campo in su, non ha saputo finalizzare quanto costruito per mancanza di giusta determinazione e precisione.
Gara equilibrata decisa dagli episodi, favorevoli alla formazione aquilana.
Primo tempo avaro di clamorose palle gol con entrambe le squadre contratte ed attente più alla fase difensiva. Nel finale di frazione qualche buono spunto di Chieti e L'Aquila ma risultato ad occhiali giusto per i valori tecnici espressi in campo.
Ripresa con gli stessi ritmi e canovaccio del primo tempo. Gara che poteva essere decisa soltanto da un episodio, come poi è stato con il gol di Infantino al 26esimo. Anche il finale è equilibrato con il Chieti vicino al pareggio e L'Aquila ad un passo dal 2-0.

LA PARTITA

Avvio di gara equilibrato con poche occasioni sul taccuino. Al 20esimo bellissima ripartenza dell'Aquila con Improta che ispira per Agnello che di testa di poco non inquadra lo specchio della porta.
Risposta del Chieti al 25esimo con Verna, che di testa non impegna severamente l'estremo difensore ospite Testa.
Al 35esimo lampo di Improta che dalla distanza spedisce di poco la sfera sul fondo.
Prima del riposo è il turno di Capogna che semina un paio di avversari ma trova Testa attento e concentrato nel negargli la gioia del gol.
Nella ripresa, eccezion fatta qualche tentativo velleitario dalla lunga distanza, succede poco o nulla fino al gol dell'Aquila. Al 26esimo Infantino ribatte in rete da 2 passi un'iniziale conclusione di Ciotola respinta centralmente da Feola.
Dopo il vantaggio L'Aquila si chiude a riccio in difesa ma in contropiede si rende pericolosa. Chieti che non sta a guardare ed al 28esimo sfiora il pari. Di Filippo appena dentro l'area di rigore manda la sfera a lato.
Al 35esimo è invece L'Aquila ad un passo dal raddoppio. Colussi al volo da ottima posizione centra il palo a Feola battuto.
La gara non finisce qui ed il Chieti ha l'ultimo grande sussulto al 41esimo con Vitone, ma Testa è assolutamente fantastico nel dire no all'ex Primavera del Pescara. Al 46esimo Verna invece manda sul fondo da posizione non facile. Nei minuti finali confusione ma nient'altro da segnalare.
Per il Chieti questa è la terza sconfitta tra le mura amiche. L'Aquila invece, che si rilancia con prepotenza in classifica, per l'ennesima volta ha dimostrato di essere squadra decisamente più temibile in trasferta. Domenica prossima teatini impegnati in trasferta sul campo della Vigor Lamezia. Undici del capoluogo invece che riceverà al Fattori la visita dell'Aversa Normanna.

TABELLINO

CHIETI (4-3-1-2): Feola; Bigoni, Pepe, Gigli (30'st Vitone), Di Filippo; Del Pinto, Verna, Rinaldi (19'st Alessandro); Mungo (21'st Gandelli); Capogna, De Sousa. A disposizione: Cappa, Cardinali, Barbone, Di Properzio. Allenatore: De Patre.
L'AQUILA (4-3-3): Testa; Rapisarda, Pomante (7'st Ingrosso), Ligorio, Mucciante; Agnello, Iannini, Menicozzo; Ciotola (29'st Triarico), Improta, Infantino (27'st Colussi). A disposizione: Modesti, Petta, Marcotullio, Dall'Armi. Allenatore: Ianni.
ARBITRO: Verdenelli della sezione di Foligno. Presenti sugli spalti circa mille spettatori.

Andrea Sacchini