CINEMA

Partita la 6° edizione de L’Aquila Film Festival con Letizia Battaglia

Domani in programma l’arrivo del regista Giuseppe Piccioni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3773

L’AQUILA. «L’emozione davanti a L’Aquila distrutta è paragonabile solo alla visita che ho fatto a ground zero. Lo stesso pudore evocato davanti all’immensa distruzione e alla morte».
 Sono state le parole di Letizia Battaglia all’incontro di stamane con gli studenti delle scuole superiori in occasione dell’apertura della mostra di foto, della stessa autrice, sugli omicidi di mafia. La mostra, allestita all’interno della multisala Movieplex di Pettino, accompagnerà tutta la durata di L’Aquila Film festival. Letizia Battaglia nel pomeriggio ha voluto realizzare degli scatti in zona rossa.
Il suo obiettivo è stato attratto anche dai binari di una metropolitana mai esistita, scavati alla periferia della città.  Nel dibattito sulla mafia, Angelo Venti dell’Assocaizione Libera ha illustrato agli studenti un accurato dossier sulla mafia e la sua attività nell’ambito della ricostruzione post sismica.
«E improprio parlare di infiltrazioni mafiose nella ricostruzione»,  ha detto il giornalista, «perché la mafia si è già insediata a pieno titolo, favorita da fenomeni di accentramento di poteri e di discrezionalità che hanno stravolto in molti casi competenze, funzioni e normative».
Domani, nel programma della seconda giornata del Festival è in programma l’incontro con un personaggio del cinema italiano, il regista Giuseppe Piccioni. Alle 10.30 la proiezione per le scuole del suo ultimo film “Il rosso e il blu” che sta girando nelle sale in questi giorni. A seguire il dibattito al quale parteciperà l’Assessore Comunale alla Cultura Stefania Pezzopane.  Il concorso dei corti e medi per gli appassionati di cinema riprende in serata dalle 17.00 fino alle 21.00.