L'AQUILA. SENTENZA COMMISSIONE GRANDI RISCHI, 6 ANNI AGLI IMPUTATI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5566

L'AQUILA. Sei anni di reclusione per tutti gli imputati. E' questa la condanna inflitta dal giudcie unico Marco Billi ai componenti la commissione grandi rischi, in carcica nel 2009, che avrebero rassicurato gli aqilani circa l'improbabilita' di una forte scossa sismica che invece si verifico alle 3.32 del 6 aprile 2009.

Il giudice ha condannato gli stessi imputati all'interdizione perpetua dai pubblici uffici ed in stato di interidzione legale durante l'esecuzione della pena.
 L'accusa aveva chisto quattro anni per i sette imputati Franco Barberi, presidente vicario della Commissione Grandi Rischi, Bernardo De Bernardinis, gia' vice capo del settore tecnico del dipartimento di Protezione Civile, Enzo Boschi presidente dell'Ingv, Giulio Selvaggi direttore del Centro nazionale terremoti, Gian Michele Calvi, direttore di Eucentre e responsabile del progetto Case, Claudio Eva ordinario di fisica all'Universita' di Genova e Mauro Dolce direttore dell'ufficio rischio sismico di Protezione civile.

7,8 MLN DI RISARCIMENTO DANNI
Il giudice ha disposto nella sentenza di condanna sempre a titolo risarcitorio una provvisionale che sfiora gli 8 milioni di euro per le parti civili di cui oltre due milioni di euro immediatamente esecutiva.